Volbeat: le foto della data di Milano

Anno dopo anno, i Volbeat si confermano come un gruppo che ha saputo ritagliarsi uno spazio proprio nella grande varietà delle band nate nel millennio in corso. Lo testimonia questo tour da headliner, con un’unica data italiana in un giovedì di metà novembre. Impeccabili dal punto di vista esecutivo, la band ha condotto al meglio un’esibizione che si è articolata fra i diversi lavori pubblicati finora. Due le band di supporto. I Bad Wolves hanno il compito di aprire la serata, con una formazione che ha subito diverse modifiche dal loro ultimo passaggio in Italia, ma che riesce a coinvolgere i presenti, bisogna ammettere, solo durante la loro cover di “Zombie” dei Cranberries. E questo, in effetti, potrebbe far sì che la band si faccia qualche domanda. Di tutt’altro genere è invece l’esibizione degli Skindred, molto più efficace e riuscita, indipendentemente dal fatto che il repertorio fosse o meno conosciuto. Impossibile, infatti, rimanere impassibili di fronte alla valanga di carisma proposta da Benji Webbe, alla voce, occhiali da sole e tracotanza.

BAD WOLVES

SKINDRED

VOLBEAT

anna.minguzzi

view all posts

E' mancina e proviene da una famiglia a maggioranza di mancini. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi mai smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va al cinema, canta, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Adora i Dream Theater, anche se a volte ne parla male.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi