Tygers Of Pan Tang – Recensione: A New Heartbeat (EP)

I Tygers Of Pan Tang sono un pezzo fondamentale della gloriosa storia della N.W.O.B.H.M. nonché una delle formazioni tutt’ora in pista da allora, nonostante innumerevoli cambi di formazione e vicissitudini varie. C’è da dire che dall’inizio del nuovo millennio la band conosce una seconda giovinezza, con buone uscite discografiche e validissimi musicisti che lo storico chitarrista Robb Weir è riuscito a reclutare, a cominciare dal “nostro” Jacopo Meille, oramai in formazione dal 2008. Un’ulteriore italianizzazione è avvenuta con l’ingresso del chitarrista Francesco Marras (degli Screaming Shadows) che affianca in questo nuovo lavoro, oltre che Weir e Meille, il batterista Craig Ellis, con le Tigri fin dalla reunion, e il bassista Gav Grey (anche se ora il suo posto è stato rilevato da Huw Holding).

L’EP in questione è il frutto dell’inattività concertistica dovuta al lockdown da pandemia, che non ha però fermato la band in studio, portandola a questa pubblicazione contenente due brani inediti e due rifacimenti di pezzi tratti dal loro debutto, il leggendario “Wild Cat” del 1980.

Si inizia col brano che intitola l’EP, ovvero “A New Heartbeat”, all’insegna della potenza mediata da un gran senso melodico che è da sempre la loro cifra stilistica. Di gran gusto le parti di chitarra solista, a tratti armonizzata. La successiva “Red Mist” inizia con un riff serrato e una maggior aggressività generale, che senza perdere di vista la melodia delle linee vocali è un buon esempio di come suonano gli attuali Tygers Of Pan Tang: una band che ha ben salde le radici nel suo passato, ma non per questo si auto clona, riuscendo ad ottenere un sound che si può definire classico ma non nostalgico. Per quanto riguarda le riproposizioni di “Fireclown” e “Killers”, brani amati dai fans ma ben raramente eseguiti dal vivo, possiamo ascoltare delle bellissime versioni che, se non hanno l’energia grezza del debutto, ne portano avanti al meglio lo spirito dopo più di quarant’anni, ed è bello vedere come i nuovi musicisti coinvolti nell’operazione riescano a dare la loro impronta pur nel rispetto degli originali.

In definitiva un buon lavoro, ovviamente transitorio, ma che mostra le potenzialità future per questo pezzo di storia dell’heavy metal, che, se questi sono i presupposti, sapranno senz’altro entusiasmare vecchi e nuovi fans.

Etichetta: Mighty Music

Anno: 2022

Tracklist: 01. A New Heartbeat 02. Red Mist 03. Fireclown 04. Killers
Sito Web: https://www.facebook.com/tygersofpantangofficial

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi