The Warner E Hodges Band – Recensione: Soul Shaker

Ci sono musicisti dalle grandi capacità e talento, conosciuti e massimamente rispettati nel loro giro, che, nonostante la validità delle loro proposte, non hanno mai raggiunto lo status di grandi star. Uno di questi risponde al nome di Warner E. Hodges, chitarrista e cantante conosciuto per essere uno dei membri fondatori della cowpunk band Jason & The Scorcherers (tutt’ora attiva a quarant’anni dalla fondazione) e per aver prestato la chitarra solista nei Dan Baird & Homemade Sin, gruppo degli ex Georgia Satellites Dan Baird e Mauro Magellan, che abbiamo avuto la fortuna di vedere in azione anche in Italia. Warner è anche leader di una band che porta il suo nome, con la quale è arrivato a pubblicare il quinto disco, intitolato “Soul Mover”. La musica consiste in un solido, roccioso southern rock, come dimostrano il brano d’apertura “That Rock And Roll”, o la successiva, più cadenzata “No End In Sight”, ricca di cori e delle chitarre armonizzate di Warner e dell’altro validissimo chitarrista, Ben Mardsen. Dopo il tirato suothern r’n’r scuola Molly Hatchet di “Red Devil Road” arriva un momento più rilassato con la ballad “Great Unknown”, pregna di quella tradizione roots americana che fa parte a pieno titolo della storia musicale del nostro. I riff gustosi di “Hear Me Out” mostrano il versante più hard della band, mentre le tiratissime “I’m A Lover Not A Fighter” (cover di J.D. Jay Miller) e “Shine” (dove spicca la sezione ritmica costituita dal bassista Jason Knight e del batterista Brad Pemberton),quello più country r’n’r, vicina a quel rock’n’roll delle origini dell’Elvis periodo Sun Records, per intenderci. Creedence sound al testosterone per “Plain Mean”, atmosfere fra country e southern rock su “I Feel Strange” e il compattissimo assalto southern (ma con un vago sentore punkeggiante) “Thanks For The Ride” concludono un disco veramente gustoso, ben riuscito e suonato come si deve. In simili lavori è inutile cercare chissà quali innovazioni, il sound è solidamente ancorato alla tradizione del grande rock degli stati sudisti degli USA, ma chi più di questi artisti riesce a renderlo al meglio? Da gente come quelli della The Warner E. Hodges Band ci aspettiamo un lavoro vero, onesto, suonato con tutti i crismi del genere e che dia appagamento all’ascolto. E possiamo tranquillamente dire che in “Soul Shaker” tutte queste caratteristiche sono state pienamente soddisfatte.

Etichetta: JCPL/WEHB

Anno: 2023

Tracklist: 01. That Rock And Roll 02. No End In Sight 03. Red Devil Road 04. Great Unknown 05. Hear Me Out 06. I’m A Lover Not A Fighter 07. Shine 08. Plain Mean 0. I Feel Strange 10. Thanks For The Ride
Sito Web: https://www.facebook.com/thewarnerehodgesband

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi