Bury Tomorrow – Recensione: The Union of Crowns

Come spesso accade non c’è nulla di male nel fare bene il proprio mestiere senza pretendere di essere degli innovatori, questo è quanto traspare dal five pieces britannico in occasione della seconda release sulla lunga distanza dal titolo “ The Union Of Crowns”.

I nostri non hanno profuso tutte le loro energie per “reinventare la ruota” , ma si limitano al compitino a casa, svolto sicuramente in maniera egregia, ma pur sempre un compitino che si attiene alle regole ed alla grammatica dettata dal filone Metalcore più ortodosso. Il rischio di ripetersi anche nel descrivere quanto si ascolta è molto più che una certezza, ma d’altronde non può essere altrimenti quando la proposta musicale non si discosta di una virgola da ciò che migliaia di altre band propinano ai loro fans.

Le quattordici tracce dell’album scorrono via senza intoppi, nel songwriting dei Bury Tomorrow si ravvisa una indubbia continuità compositiva che rende il prodotto molto omogeneo, senza colpi di genio o soluzioni inaspettate: la formula costituita da breakdown con screaming vocals, clean chorus che si alternano a graffianti growls è declinata secondo ordini differenti, ma sempre seguendo le stesse regole.La giustapposizione di elementi melodici e feroci sferzate al limite del Death Metal crea quella giusta alchimia che rende il prodotto molto orecchiabile, ma il tutto risulta essere comunque abbastanza prevedibile.

Soluzioni molto catchy e riff dal groove davvero accattivante pervadono ognuna delle tracce presenti nell’album, ma tra quelle che sicuramente sono degne di menzione occorre ricordare “The Maiden”, “Message To A King”, “Bitemarks”, “1603”, uno degli episodi più melodici insieme alla conclusiva “The Curse”. “The Union Of Crown” non farà certo ricredere i detrattori di une genere spesso bistrattato dai puristi del Metal, ma al contrario renderà felici i fan più sfegatati di un filone che raccoglie sempre più consensi in ogni parte del globo.

Voto recensore
7
Etichetta: Nuclear Blast

Anno: 2012

Tracklist:

01. Redeemer

02. The Maiden

03. Lionheart

04. Message to a King

05. An Honourable Reign

06. Knight Life

07. Royal Blood

08. Bitemarks

09. Abdication of Power

10. Kingdom

11. 1603

12. Sceptres

13. Vacant Throne

14. A Curse


Sito Web: http://www.myspace.com/burytomorrowband

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi