In Flames – Recensione: The Tokyo Showdown

Capita un po’ a tutte le band. Dopo una manciata di dischi in progressione continua (sia di fama che di qualità) arriva il momento di confrontarsi con il live. Il disco dal vivo è da sempre un’arma doppio taglio. Gli In Flames partono da una posizione vantaggiosa: dal vivo spaccano come pochi altri. Un bene ma anche un rischio: saranno riusciti a catturare su disco la stessa energia che sprigionano sui palchi di tutto il mondo? La risposta è “ni”. La prima impressione è negativa, i suoni di ‘The Tokio Showdown’ sono poco nitidi (soprattutto le chitarre) e la voce tagliente di Anders Friden alla volte non primeggia come dovrebbe. A risollevare il giudizio interviene la qualità delle canzoni proposte (che gli In Flames siano una band di valore non lo scopriamo certo adesso). Questo live sta tutto qui: registrato benino, potente al 65% delle reali possibilità della band, piace ma non incanta. Piacciono gli In Flames questo si: dal vivo si capisce che sono una forza della natura, ma il disco non rende loro giustizia, non a pieno. Grande assente poi è proprio il pubblico, un po’ perché la band interagisce poco con la platea e un po’ perché anche negli spazi fra un brano e l’altro la presenza del pubblico si sente appena. Gli In Flames ci propongono un live di 15 brani per un’ora di musica consigliatissimo ai fans, un po’ meno a chi non conosce a pieno il combo svedese. Momento topico: ‘Only For The Weak’, dal vivo rende meglio di ogni altro brano di questo CD seguito a ruota da ‘Colony’ ed ‘Epidode 666’ (i brani conclusivi). Nota veramente negativa: la copertina è orribile.

Voto recensore
7
Etichetta: Nuclear Blast / Audioglobe

Anno: 2001

Tracklist: Bullet Ride / Embody The Invisible / Jotun / Food For The Gods / Moonshield / Clayman / Swim / Behind Space / Only For The Weak / Gyroscope / Scorn / Ordinary Story / Pinball Map / Colony / Episode 666

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi