Swans – Recensione: The Seer

Dodicesima fatica discografica per il combo post-punk guidato da Michael Gira.

Questo “The Seer”, però, sin da subito, invece che ricalcare atmosfere più consone alla scena, si presenta come un monolitico doppio cd (di circa due ore di durata), pieno di litanie monotone e quasi più vicine al drone.

Certo, non mancano chitarre noise e soluzioni interessanti ma, la maggior parte delle canzoni, si presenta come un collage composto da sezioni monocordi ripetute più e più volte.

Non dunque quello che ci si aspettava, però ciò non significa assolutamente che il prodotto sia scadente, perché non lo è nella maniera più assoluta.

Ogni tassello si incastra perfettamente con gli altri, andando a formare un tessuto sonoro volutamente scarno, ma multistrato, dove la melodia non è mai penalizzata, forse a volte sommersa, ma mai veramente tralasciata.

Forte di questa ecletticità, “The Seer” si muove in molteplici direzioni, a volte ricalcando atmosfere di waitsiana memoria da crooner maledetto (in “The Wolf” o “The Daughter Brings The Water”, ad esempio), a volte spostandosi verso sperimentazioni più estreme come nella lunghissima, incalzante e delirante title-track o nelle “rumoristiche” “The Apostate” e “93 Ave. B Blues”. Neanche la dolcezza, inoltre, viene tralasciata come in “Song For A Warrior”, delicata ballata pianistica che si avvale della splendida e toccante interpretazione di Karen O (degli Yeah Yeah Yeahs) alla voce.

Un album difficile, in sostanza, da digerire e di certo non per tutti i palati. Ma un album dannatamente efficace sotto tanti (forse troppi) punti di vista.

Voto recensore
7,5
Etichetta: Young God

Anno: 2012

Tracklist:

Cd 1:

01. Lunacy

02. Mother Of The World

03. The Wolf

04. The Seer

05. The Seer Returns

06. 93 Ave. B Blues

07. The Daughter Brings The Water

 

Cd 2:

01. Song For A Warrior

02. Avatar

03. A Piece Of The Sky

04. The Apostate


Sito Web: http://swans.pair.com/

1 Comment Unisciti alla conversazione →


  1. lucio

    un album spettacolare che mi rapisce per due ore di fila, senza remore alcuna!! loro mi hanno ancora una volta stupito, adesso aspettiamo i Neurosis!! eheh

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi