The Konsortium: tutti i dettagli del nuovo album “Rogaland”, il video del brano “Arv”

I The Konsortium, band norvegese black/thrash che vede la partecipazione del bassista Teloch (MAYHEM, ORCUSTUS, GORGOROTH, 1349) e del batterista Dirge Rep (ORCUSTUS, ENSLAVED, AURA NOIR), pubblicheranno il loro secondo album intitolato “Rogaland” il prossimo 1 giugno tramite Agonia Records. La release è stata prodotta dal vocalist/chitarrista Fredrik G. Fugelli e mixata e masterizzata da Gomez presso gli Orgone Studios (PARADISE LOST, ULVER, GRAVE PLEASURES, PRIMORDIAL).

In anteprima online il video ufficiale del brano “Arv“.

 

Fredrik G. Fugelli, fondatore e mastermind della band, ha commentato così il nuovo lavoro:

Questo disco ha richiesto tanto tempo prima di vedere la luce. Il processo di composizione è stato noioso e come dicevo ha richiesto tanto tempo, ma alla fine posso dire che ne è valsa la pena. Tutto è andato come doveva andare; dalla visione iniziale al prodotto finito ciascuno di noi è stato pienamente coinvolto e ha dato il meglio di se stesso. Credo che siamo stato capaci di rifinire e trattare il materiale musicale in maniera tale da catturare l’essenza di ciò che volevamo comunicare con questo disco: la coesistenza e l’eterna battaglia tra l’uomo e la natura. Quell’ancestrale e magico legame che si è ormai perso in questo mondo moderno e controllato dalla tecnologia; un mondo caratterizzato da un grande vuoto spirituale. “Rogaland” è una vera e propria affermazione delle nostre radici.

Il batterista Dirge Rep ha aggiunto:

E’ l’album più tecnico e faticoso che abbia mai realizzato in 25 anni di esperienza nel black metal. Sono estremamente grato di aver avuto l’onore di suonare con i The Konsortium e di dedicare me stesso nel realizzare un lavoro di grande valore che sprigiona una sua anima e una sua energia.

Di seguito la tracklist e l’artwork di copertina realizzato da Trine+Kim (ULVER, DARKTHRONE, VIRUS):

01. Innferd
02. Skogen
03. Fjella
04. Stormen
05. Hausten
06. Arv
07. Havet
08. Utferd

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi