Accept – Recensione: The Final Chapter

L’epitaffio della band è questo doppio album registrato ancora in Giappone durante i vari tour della reunion. I classici ci sono tutti e ad essi si aggiungono alcuni nuovi brani della “Mark II” che dal vivo acquistano una rinnovata energia. Non siamo ai livelli di ‘Staying A Life’ ma l’album è comunque godibilissimo. Sebbene sia stato dato alle stampe per scopi puramente commerciali, i fan della band possono tranquillamente farlo rientrare nella propria collezione.

Etichetta: Gun

Anno: 1997

Tracklist:

01. Starlight
02. London Leatherboys
03. I don`t Wanna Be Like You
04. Breaker
05. Slaves To Metal
06. Princess Of The Dawn
07. Restless & Wild
08. Son Of A Bitch
09. This One`s For You
10. Bulletproof
11. Too High To Get It Right
12. Metal Heart
13. Fast As A Shark
14. Balls To The Wal
l15. What Else
16. Sodom & Gomorra
17. The Beast Inside
18. Bad Habits Die Hard
19. Stone Evil
20. Death Row


andrea.sacchi

view all posts

Poser di professione, è in realtà un darkettone che nel tempo libero ascolta black metal, doom e gothic, i generi che recensisce su Metallus. Non essendo molto trve, adora ballare la new wave e andare al mare. Ha un debole per la piadina crudo e squacquerone, è rimasto fermo ai 16-bit e preferisce di gran lunga il vinile al digitale.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi