The Eternal – Recensione: Skinwalker

Ritornano con il loro settimo album e a vent’anni dall’esordio i The Eternal, band finnico-australiana che annovera tra i propri componenti Jan Rechberger e Niclas Etelävuor, rispettivamente batterista exd ex bassista degli Amorphis, oltre ai chitarristi e membri di lunga data Richie Poate e Mark Kelson, quest’ultimo anche cantante. Fanno loro compagnia ospiti del calibro di Tomi Joutsen (Amorphis), Santeri Kallio (Amorphis), Sami Yli-Sirniö (Kreator) oltre al pluripremiato cantante difonico tuvano Albert Kuvezin (Yat-Kha).

Ancora una volta la proposta è suggestiva ed intrigante, coniugando il death metal melodico con la creazione di atmosfere avvolgenti, che rivelano echi degli Anathema nella loro fase di transizione, nonché ovvi richiami degli stessi Amorphis.

Una miscela efficace, un sound che cattura fin dallo svilupparsi dell’ineluttabile opener “Abandoned by Hope”, con il suggestivo alternarsi di voce pulita e growl. La liquida e diretta “Deathlike Silence”, intelligentemente lanciata come singolo, svela il lato più pop della band. Alla sinuosa e cangiante “The Iconoclast” segue l’ipnotico altro singolo “When The Fire Dies”, con un’intro nella quale il riferimento diventano i Paradise Lost. L’album, nella seconda metà, vira verso una cupezza a tratti opprimente, e così nella title track i The Eternal sembrano far propria la lezione dei Tiamat, tanto per proseguire con la carrellata di pietre di paragone sparse nel gotha di death metal e dintorni. Qualcuno li definirà, per questo, derivativi, ma non c’è dubbio sul fatto che la band sappia far propria la lezione dei maestri con classe ed eleganza.

Nonostante qualche calo di ispirazione e di intensità, anche “Skinwalker” fa centro, dimostrando di essere ben più di un semplice progetto parallelo. Altri venti di questi anni di carriera!

Etichetta: Reigning Phoenix Music

Anno: 2024

Tracklist: 01. Abandoned by Hope 02. Deathlike Silence 03. Under the Black 04. Temptation’s Door 05. The Iconoclast 06. When the Fire Dies 07. Fall upon the Earth 08. Skinwalker 09. Shattered Remains
Sito Web: https://the-eternal.com/

giovanni.barbo

view all posts

Appassionato di cinema americano indipendente e narrativa americana postmoderna, tra un film dei fratelli Coen e un libro di D.F.Wallace ama perdersi nelle melodie zuccherose di AOR, pomp rock, WestCoast e dintorni. Con qualche gustosa divagazione.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi