Metallus.it

Ghost – Recensione: The Engraving

Anonimi fin dal nome, i Ghost fanno parte di quella gran massa di band, nascoste nell’underground, che si diletta a suonare per puro divertimento. Poi capita che qualcuna di esse ci possa provare ad incidere del materiale proprio, mossi da spirito artistico ma anche da poca autocritica. Non crediamo che i Ghost abbiano chissà quali velleità (si spera…), anche perché con tutta la simpatia di questo mondo che si possa provare per loro, “The Engraving” è un album amatoriale, suonato benino, ma con zero spunti interessanti.

L’hard rock, classico fino al midollo, che ci propongono l’abbiamo già ascoltati nelle più svariate salse, non saranno di certo i Ghost a risollevarne le sorti.

Exit mobile version