Terror – Recensione: The Damned, The Shamed

I Terror sono l’ennesimo gruppo proveniente dalla scena hardcore metallizzata che non aggiunge una virgola da quanto sentito centinaia di volte in precedenza. Non si può nemmeno dire che il disco sia mediocre, semplicemente perché tutti i dischi di questo genere usciti negli ultimi anni stanno più o meno sulle stesse coordinate sonore e godono più o meno delle stesse caratteristiche.

Questo e’ quanto scriveva il sempre ottimo Riccardo Manazza sui Terror un paio d’anni fa, in occasione dell’uscita di ‘Always The Hard Way’. Ed è veramente difficile aggiungere qualcosa di nuovo, di fronte a questo… ehm, “nuovo” ‘The Damned, The Shamed’. Ci si continua a muovere dalle parti del metalcore urlato, in cui Scott Vogel fa di tutto, e in alcuni casi quasi gli riesce il miracolo, per tenere in piedi la baracca con la sua voce decisamente caratteristica

Ma l’impresa è troppo grande anche per lui. Ormai il mix di thrash metal e hardcore si può trovare anche al supermercato e la qualita’ media e’ in caduta libera. I Terror, purtroppo, non fanno eccezione e diventa anche difficile trovare una canzone da salvare nel lotto. Resta da capire chi sceglie i gruppi per la Century Media…

Voto recensore
5
Etichetta: Century Media

Anno: 2008

Tracklist: 01. Voice Of The Damned
02. Relentless Through And Through
03. Betrayer
04. Rise Of The Poisoned Youth
05. Never Alone
06. What I Despise
07. Let Me Sink
08. Feel The Pain
09. Lost Our Mind
10. March To Redemption
11. Crush What's Weak
12. Still Belive
13. Suffer To Return Harder

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi