Anger – Recensione: The Bliss

Con questo loro terzo lavoro i portoghesi Anger si affacciano con merito alla ribalta internazionale. Questo ‘The Bliss’ è stato pubblicato nel 2003 in Portogallo, e ora la tedesca Armageddon lo propone in tutta Europa. E il gruppo dimostra di meritarsi la chance offerta, proponendo un buon album di nu-metal melodico, dalle parti dei Linkin’ Park. Probabilmente non sono in molti a sentire la mancanza di epigoni di questo gruppo, comunque i brani proposti sono decisamente buoni e catturano l’attenzione. Gli Anger infatti sono capaci di scrivere pezzi discretamente aggressivi ma sempre estremamente melodici, che fin dai primi ascolti riescono a rimanere in mente e a conquistare. Ogni brano è dotato di una buona individualità, e pur tra alti e bassi il lavoro in fase di scrittura delle canzoni è indubbiamente buono. Molto versatile la voce del cantante Pedro Pereira, a suo agio sia nei pezzi più urlati e aggressivi (‘Feel My Anger’, ‘Devil In My Mind’, ‘Xenemy’) che in quelli melodici (‘Iced’ ,’Upside Down’) oltre ai numerosi brani dove le parti più violente sono sapientemente alternate a quelle più lente, come in ‘Instants’. Molto buona la sezione ritmica, soprattutto le parti di batteria sono molto varie e curate, mai banali. Altrettanto non si può dire della chitarra, vero punto debole del lavoro, che offre riff spesso molto semplici e ripetitivi; le parti melodiche sono più convincenti, ma le parti aggressive sono spesso davvero poco elaborate, e appesantiscono un po’ brani altrimenti ben costruiti. Difficile imputarlo all’inesperienza, visto che il gruppo è in giro da 10 anni, comunque a parte questo difetto l’album è davvero piacevole da ascoltare; sono presenti anche alcuni inserti elettronici, ben armonizzati con il resto anche se in effetti non sufficienti a giustificare la presenza di un tastierista all’interno del gruppo.

Certo di realmente ‘nu’ questo genere ormai pare avere veramente poco da proporre, ma indubbiamente questo album è consigliato a tutti quelli che apprezzano il lato più pop e melodico del nu metal.

Voto recensore
7
Etichetta: Armageddon/Audioglobe

Anno: 2005

Tracklist:

01. Feel My Anger 02. Another Game 03. Iced 04. Devil In My Mind 05. Say (What You Wanna) 06. Instants 07. Upside Down 08. Innersight 09. Xenemy 10. God In Me 11. Gonna Drown 12. Lost Soul


0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi