Michael Schenker – Recensione: Thank You 3

Thankyou 3′ raccoglie 11 composizioni strumentali di chitarra acustica. Per l’esattezza si tratta di composizioni che contemplano l’;uso di più di una singola chitarra; infatti spesso possiamo ascoltare gradevoli sovraincisioni che rendono un po’ più ricca la proposta del platter. Di fatto ‘Thankyou 3’ è un disco che può attirare giusto gli amanti della chitarra acustica ed i fanatici del guitar hero ex UFO. Nell’arco delle tracce presentate passiamo da ballate rock (‘The Creator’) a virtuosismi classici (‘Just Do It’, ‘;It’s Tuff But Possible’), da melensi romanticherie (‘Take Me’, ‘Our Journey’) a brani country (‘I Am Grateful’, ‘Focus On Good’). Indubbiamente i pezzi che regalano più emozioni sono sicuramente quelli con un afflato western, da colonna sonora di film anni ’50. ‘Thankyou 3’ si presenta in assoluto come uno degli album più intimisti degli ultimi anni e tutti i titoli delle song (compresi i ringraziamenti) sono di chiara impronta cristiana. Ripeto: quest’album è indicato solo e soltanto a chi ama la chitarra acustica, ai fan di Schenker… ed ai romanticoni. Per tutti gli altri questo CD risulterà un ammasso di noia mortale.

Voto recensore
6
Etichetta: Mascot/Edel

Anno: 2002

Tracklist: It’s All About Love
Just Do It
Take Me
Thank You
I learn From You
It’s Tuff But Possible
The Big Picture And It’s Details
I AM Grateful
Our Journey
Focus On Good
The Creator

leonardo.cammi

view all posts

Bibliotecario appassionato a tutto il metal (e molto altro) con particolare attenzione per l’epic, il classic, il power, il folk, l’hard rock, l’AOR il black sinfonico e tutto il christian metal. Formato come storico medievalista adora la saggistica storica, i classici e la letteratura fantasy. In Metallus dal 2001.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi