Tenacious D: Live Report e foto della data di Sesto San Giovanni (MI)

Una lunga fila si è formata all’ingresso del Carroponte il 10 giugno: la data, che ha visto il ritorno in Italia dei Tenacious D, è andata soldout.

STEEL BEANS

Ad aprire il concerto della band degli attori Jack Black e Kyle Gass è stato Steel Beans, che ha sorpreso il pubblico con le sue gesta da one man band. Si è dilettato a suonare contemporaneamente chitarra elettrica e batteria, intonando con il suo canto la sua musica che faceva il verso al rock dei White Stripes e dei Queens of the Stone Age. Una piacevole esibizione che si è conclusa, invece del consueto lancio di bacchette e plettri al pubblico, con bella dose di magliette e giusto una manciata di cipolle, rendendo la situazione surreale.

TENACIOUS D

Finita l’unica introduzione prevista in giornata, si è passati subito al sodo, con i Tenacious D che salgono sul palco e coerentemente hanno iniziato la loro performance con “Kickapoo”, ovvero il brano in cui, nel loro film “Il Plettro del Destino”, si racconta l’inizio dell’epopea di JB, che sarebbe sfociata nella formazione di questa band. Ed è da qui che comincia per davvero il loro spettacolo, a metà tra musica e recitazione che vede Jack Black, prima far finta di svenire, facendo il gioco di parole (Break = Pausa) durante l’esecuzione della canzone “Jailbreak” dei Thin Lizzy. L’arrivo di un membro dello staff travestito da automa è l’occasione per intonare il loro inno alla musica pesante “The Metal”, genere di musica che nessuno potrà mai uccidere, per andare ovviamente alla canzone “Beelzeboss“, dove i due protagonisti, come nel film, si sfidano col diavolo a suon di botte e risposte…e ovviamente Rock! In merito a quest’ultimo brano, bisogna fare una piccola precisazione: è stata fatta un po’ alla buona. Se nei tour precedenti era presente, per questa canzone, qualcuno vestito apposta da satana per poter recitare con Jack e Kyle, a questo giro, c’è stata una versione “low cost”, dove è stato il chitarrista della band a ricoprire quella parte, suonando ovviamente anche il suo strumento. La scaletta ha incluso ovviamente il loro singolo “Tribute”, che li lanciò più di venti anni fa, senza escludere la nuova “Videogames” e la nuova cover di Chris Isaak “Wicked Game“, che però senza il videoclip, nella quale i due attori corrono in costume al rallentatore in spiaggia, riprendendo in chiave comica quanto accade nel video originale, mostrando le loro sinuosi forme, ha reso la metà. Con la canzone “Roadie”, invece, i musicisti hanno rimarcato che un concerto è possibile solo grazie appunto ai roadie, che lavorano per le varie band e rendono possibile tutto questo. Dopo aver fatto questa dedica a coloro che stanno dietro le quinte, durante “Double Team” Jack Black ha presentato invece i musicisti con la quale lui e Kyle hanno condiviso il palco, suonando come dedica per il pubblico italiano (definito dall’attore “il più pazzo del tour”) anche uno spezzone di “Seven Nation Army”: ormai è risaputo quanto, il coro di questa canzone, sia associato ormai a noi, dopo i mondiali del 2006. Come bis, i Tenacious D hanno scelto di passare dalla rockeggiante “Master Exploder” alla più delicata “Fuck Her Gently”, con la quale hanno chiuso definitivamente lo spettacolo.

Uno show con cui i Tenacious D ha saputo sicuramente far divertire ed entusiasmare i propri fan, che hanno risposto sicuramente bene alla chiamata di Jack Black e Kyle ma che, bisogna anche dire, è stato anche abbastanza corto, lasciando anche qualcuno con l’amaro in bocca per il desiderio di sentire qualche canzone in più.

Setlist:

1 – Kickapoo

2 – Low Hangin’ Fruit

3 – Jailbreak

4 – Rize of the Fenix

5 – Wonderboy

6 – Tribute

7 – Videogames

8 – The Metal

9 – Sax-a-Boom

10 – Roadie

11 – Dude (I Totally Miss You)

12 – Kyle Quit The Band

13 – Friendship

14 – Wicked Game

15 – Beelzeboss (The Final Showdown)

16 – Double Team

17 – Master Exploder

18 – Fuck Her Gently

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi