Tag: Synthpop

Lycia – Recensione: Casa Luna

“Una musica oscura, a tratti spalancata e allo stesso tempo chiusa su sé stessa; un muro di suono che si disintegra in una foschia ambient di ritmi letargici e accordi stanchi del mondo”. Così il filosofo Eugene Thacker descriveva le sonorità dei Lycia durante un’intervista di qualche anno...

Paradise Lost – Recensione: Host

Nè heavy, nè metal. Ecco a voi il controverso “Host”, l’album che fece gridare allo scandalo i più integerrimi sostenitori dei Paradise Lost e del filone doom/gothic, filone che nel suo percorso evolutivo, il combo di Halifax sembrava ormai aver abbandonato. Bistrattato da gran parte degli addetti ai...