Tag: Symphonic Metal

Everdawn – Recensione: Venera

Gli Everdawn sono una band americana, proveniente dal New Jersey e formata nel 2014 da Mike LePond (bassista dei Symphony X), Dan Prestup (batteria), Boris Zaks (tastiere) e Richard Fischer (chitarre). L’interesse per il loro primo album è notevole: alla parte tecnica di “Midnight Eternal” collaborano Eric Rachel...

Tarja – Recensione: Dark Christmas

Tra tutti gli album di Natale possibili, “Dark Christmas” della finlandese Tarja Soile Susanna Turunen-Cabuli (o Tarja e basta, senza dover necessariamente citare tutte le volte i trascorsi con i Nightwish) è uno di quelli che hanno forse più senso. Perché “From Spirits and Ghosts (Score for a...

Great Master – Recensione: Montecristo

Le premesse perché l’ultima fatica dei Great Master fosse un ottimo lavoro c’erano tutte. Un concept album basato sul grande classico della letteratura “Il Conte di Montecristo”, il missaggio presso i rinomati Domination Studios di Simone Mularoni e una bellissima copertina, opera dello stesso leader e chitarrista Jahn...

Mystfall – Recensione: Celestial Vision

Con la pubblicazione di “Celestial Vision”, album di debutto dei Mystfall, prosegue l’interessante viaggio di Scarlet Records alla scoperta dei talenti della Grecia, un territorio che negli ultimi anni si è caratterizzato per varietà e consistenza. Vero è che per molte di queste band non è facile confermarsi...

Degrees Of Truth – Recensione: Alchemists

“Melodie accattivanti, orchestrazioni sinfoniche, irresistibili riff di chitarra” e la voce della soprano Claudia Beltrame (Wishmasters – Nightwish Tribute) a rifinire il tutto: si direbbe che in occasione dell’uscita del loro terzo album, i Degrees Of Truth non abbiano in alcun modo voluto lesinare sulle promesse, ed effettivamente...

Sede Vacante – Recensione: Conium

Fondati nel 2015 dal chitarrista e compositore Michael Tiko, i Sede Vacante sono una formazione greco/finlandese il cui debutto discografico, “Skies Infernal” (2017), non ha per la verità suscitato consensi propriamente unanimi. Accusati di essere troppo derivativi, soprattutto nei confronti di Nightwish e Within Temptation, i nostri hanno...