Tag: Progressive Metal

Toliman – Recensione: Elevate

Provenienti da Milano, i Toliman sono un sestetto con all’attivo un EP (“Abstraction”) pubblicato nel 2019, al quale oggi fa seguito il primo full-lenght intitolato “Elevate”. Se c’è una parola ricorrente nei testi di presentazione della band, questa è “sperimentazione”: benchè legati al progressive ad all’alternative, infatti, questi...

Isometry – Recensione: Break The Loop

Gli Isometry sono una nuova band progressive metal proveniente da Torino e formata da Andrea Perdichizzi (voce), Lorenzo Carrano (chitarra), Alberto Ferreri (batteria) e Luca Capurso (basso): amanti di Dream Theater e Symphony X, i quattro sono freschi di accordo con The Triad Rec (etichetta di promozione digitale...

Baroness – Recensione: Stone

Dopo 14 anni si torna a recensire un album dei Baroness, il primo non legato al tema dei colori ed intitolato semplicemente “Stone”. Durante questi anni il rapporto con la band americana non è stato continuativo perché, a gusto personale, la qualità delle pubblicazioni non è sempre stata...

Soen – Recensione: Memorial

Gli ultimi album dei Soen, diciamo a partire da “Lykaia”, hanno messo in scena un costante miglioramento in termini di focus stilistico e consolidamento di un sound più definito e meno derivativo… e questo “Memorial” potrebbe esserne il coronamento o un ulteriore step di crescita. Per chi scrive,...

Haken: Live Report della data di Milano

Freschissimi autori di un album molto convincente come “Fauna”, tornavano dopo anni d’assenza daiconfini italici gli Haken, in un’interessante combo con i Between The Buried And Me e i Cryptodira. Purtroppo per problemi logistici mi perdo completamente l’esibizione di quest’ultimi che avrei “misurato”volentieri in sede live dopo aver...

Haken – Recensione: Fauna

Se dovessimo considerare l’intero cammino artistico degli Haken credo sia oggettivamente innegabile che, negli anni appena passati (difficili per tutte le band a causa della pandemia), gli inglesi non abbiano sfornato il loro materiale musicale migliore; forse per la necessità di essere comunque presenti sul mercato, forse perché...