Diabolic – Recensione: Supreme Evil

Death metal, cos’altro? I Diabolic sono Floridiani, non rivoluzioneranno nulla e nemmeno ci provano, ma hanno dalla loro un buon bagaglio tecnico, una padronanza invidiabile del linguaggio death e qualche tocco di fantasia gradevolissimo. Classici assalti blast-beat si alternano a parti cariche di atmosfera, come in ‘Dwelling Spirits’, maestosa e terrificante apparizione di spettri fra pareti più abitate di quanto si direbbe… Il disco viene pubblicato solo ora in Europa grazie alla The Plague / Hammerheart, felice di scommettere su questa brutale "next thing" americana, e ad ascoltarlo sembra che l’etichetta olandese abbia avuto ragione: pane per i denti di ogni deathster che si rispetti, senza dubbio, e una scossa d’adrenalina sufficiente anche per tutti gli altri seguaci delle discipline dure.

Voto recensore
6
Etichetta: The Plague - Hammerheart / Audioglobe

Anno: 2000

Tracklist: Tracklist: Insacred / Sacrament Of Fiends / Ancient Hatred / Treacherous Scriptures / Grave Warnings / Rack OF Torment / View With Abhorrence / Dwelling Spirits / Wicked Inclination / Supreme Evil

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi