Secret Sphere: le foto della data di Bologna

Stasera gli AC/DC infiammano Campovolo. La vita però continua anche fuori dall’arena reggiana, per esempio con questo live, in cui un quartetto di ottimi gruppi di casa nostra condividono lo stage dell’Alchemica di Bologna. I Secret Sphere sono headliner in modo meritato, forti anche dei venticinque anni di carriera, occasione di festeggiamento e fulcro delle date live di questo periodo. Questo però non vuole togliere rilevanza alle band che si esibiscono prima, che hanno mostrato le rispettive interpretazioni del concetto di prog metal. Per i veronesi Dark Ages questa etichetta è sempre stata riduttiva, considerate le influenze diverse dei loro brani, in cui si inseriscono tratti del progressive rock classico (tastiere e intermezzi di flauto traverso) ma anche del metal classico con sfumature darkeggianti. Gli MVP hanno tra i loro punti di forza un grande carisma e una teatralità interessante e mai eccessiva. Gli Inner Vitriol, infine, suonano un prog metal tecnico e impeccabile, dal respiro internazionale, che spazia fra gli estratti dell’EP “Live In Moscow” e la loro versione di “Impressioni di settembre”. Una serata più che piacevole e di altissimo livello.

DARK AGES

 

 

MVP

 

INNER VITRIOL

 

 

SECRET SPHERE

 

anna.minguzzi

view all posts

E' mancina e proviene da una famiglia a maggioranza di mancini. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi mai smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va al cinema, canta, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Adora i Dream Theater, anche se a volte ne parla male.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi