Ronnie James Dio: il suo ologramma potrebbe andare in tour nel 2017

Una delle particolarità dell’ultimo Wacken Open Air è stata la comparsa, durante l’esibizione dei Dio Discoples, di un ologramma con le sembianze e la voce di Ronnie James Dio che ha duettato con il resto della band. Sembrava che questa operzione restasse un qualcosa di estemporaneo, ma le ultime niotizie parlano della possibilità che questo ologramma andrà effettivamente “in tour” nel corso del 2017. Lo ha dichiarato il CEO della Eyellusion, la ditta che si è occuoata della realizzazione dell’ologramma, che ha aggiunto anche che ci dovrebbero essere diverse versioni dell’ologramma, raffiguranti diversi momenti della carriera di Ronnie James Dio:

Per il tour, avrà diversi look. A Wacken era neò periodo intorno al 1988, l’era di “Dream Evil”. Per iò prossimo tour lo faremo di un periodo successivo per alcuni brani e forse di un periodo precedente per altri brani. Il tour sarà un’esperienza oltre i limiti. Utilizzeremo i due cantanti, Ripper Owen e Oni Logan saranno parte dello show così come Ronnie, che apparirà nello show in diversi momenti, per alcuni duetti. Dal punto di vista dei fan, sarà da fuori di testa. Porteremo in vita le cover, e faremo cose che Ronnie era solito fare sul palco. Ronnie sarà coinvolto in ogni show per sei o sette brani ogni sera. Possiamo prevedere che alcuni di questi saranno “We Rock,” “Holy Diver” e “Rainbow in the Dark”.

Ronnie-James-Dio

anna.minguzzi

view all posts

E' mancina e proviene da una famiglia a maggioranza di mancini. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi mai smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va al cinema, canta, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Adora i Dream Theater, anche se a volte ne parla male.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi