Rob Zombie: si scusa coi fans per il Rock Fest

Sfortunatamente Rob Zombie è stato costretto ad annullare, dopo sole due canzoni, il suo concerto a Cadott, Wisconsin, in occasione dell’annuale Rock Fest, a causa di alcuni problemi alla gola. Zombie si è scusato coi fans dal palco, rivelando alla folla i suoi problemi di salute, successivamente ha postato un ulteriore messaggio di scuse sul suo sito. A detta dell’artista questa sarebbe la prima volta il 29 anni di carriera, in cui non sia stato in grado di terminare uno show.

Ecco il messaggio di scuse postato da Rob Zommbie:

Sono davvero dispiaciuto per tutti i presenti al Rock Fest. Siete liberi di non crederci, ma questa è la prima volta in 29 anni di carriera in cui non riesco a portare a termine un mio concerto. Mi sono esibito molte notti con una voce compromessa. Lo sapevo sin da prima dell’inizio dell’esibizione, ma ho voluto comunque fare un tentativo. Capisco che le persone siano stizzite, ma cosa ci posso fare? Quando non proviene alcun suono dalla tua gola non c’è niente che si possa fare. Chiunque abbia avuto un’esperienza simile sa benissimo che non basta schioccare le dita per far riapparire magicamente la propria voce. Avrei fatto qualsiasi cosa pur di recuperare miracolosamente la mia voce. Ci sono state delle volte in cui ero malato e mi nascondevo a lato del palco per vomitare. Non sto cercando di suscitare compassione e non mi aspetto che tutti voi vi interessiate a queste mie parole. Se improvvisamente qualche fan dovesse odiarmi, dopo avermi seguito per 20 anni, non potrei dire altro che purtroppo sono cose che accadono. Ho provato a spiegarlo al microfono durante il concerto, ma riuscivo a malapena a parlare. Credetemi, è stato tutto un gran casino che avrei davvero voluto evitare. Stiamo cercando di recuperare la data affinché tutti si possano divertire con della buona musica. Rispetto i miei fans e non credo che questo sia un fatto da niente. Il mio scopo è quello di non far mai allontanare i fans, ma quella notte ho fallito. Sfortunatamente non avevo altra scelta.

rob zombie

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi