Trepalium – Recensione: XIII

Crisi? Quale crisi? Se dovessimo usare come metro di misura la salute della scena techno-death-thrash ci sarebbe solo star allegri! Non abbiamo ancora digerito del tutto album ottimi come Obscura e The Faceless che arrivano questi musicisti francesi a scombinarci la giornata con un disco da ascoltare a riascoltare all’infinito. “XIII” di banale ha solo il titolo, per il resto ci troviamo ad assaporare un piatto sostanzioso preparato con ingredienti ricavati un po’ da tutto il “pesantone” conosciuto e rielaborati con cognizione. Se volete dei nomi ve li tiriamo fuori al volo: Opeth, Meshuggah, Morbid Angel, Atheist, Soilent Green, Pantera, Gojira… tra gli altri… un bel miscuglione di terroristi sonori come non si sentiva da tempo. E non finisce qui, perché la band si lascia prendere la mano e butta dentro ritmi groove dal taglio crossover con tanto di basso slappato funkeggiante, un paio di stacchetti strumentali orientati alla fusion e una costante mutevolezza che ci permette di accennare timidamente la parola prog tra le influenze stilistiche. Il tutto è giustamente supportato da un suono “grosso e grasso” come si deve che ha la delicatezza di un rinoceronte ubriaco e che accompagnato dalle vocals sempre in growl del singer tiene l’insieme ben dentro i confini del metal estremo. Servo un certo pelo per sopportarsi i 55 minuti di compressione totale che ci regalano i Trepalium, ma un album come questo racchiude a nostro giudizio l’essenza stessa del heavy metal così come andrebbe inteso nel 2009: intrattenimento rumoroso per brava gente dai gusti complicati. Che aggiungere, finché perdurano questi problemi di abbondanza non è il caso di lamentarsi. Mano al portafogli e occhi al cielo.

Voto recensore
8
Etichetta: Season Of Mist / Audioglobe

Anno: 2009

Tracklist: 01. Daddy's Happy
02. Glowing Cloud
03. Blink of Time
04. Addicted to Oblivion
05. Inner Hell
06. Unexpectable Lies
07. And Now...
08. Usual Crap
09. Become
10. World Plague
11. Sadistik Peace
12. Fant-Easy Reality
Sito Web: http://www.myspace.com/trepal

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login