Izzy Stradlin – Recensione: Wave Of Heat

Che cosa ci possiamo aspettare in questi anni da un ex Guns And Roses a caso (Slash escluso), musicalmente parlando? Difficilmente potremo trovare un disco che non dico ci faccia gridare al miracolo, ma perlomeno possa suscitare qualche pallido barlume di interesse. Izzy Stradlin si porta dietro il pesante fardello di un nome che nel bene e nel male è passato alla storia, per cui diventa giusto vederlo fare altro. Se però con altro intendiamo realizzare l’ennesimo disco piatto, ripetitivo sia nelle melodie che nei testi, a cavallo fra un hard rock senza arte né parte e un southern rock debole, allora, forse sarebbe meglio non vedere niente. Siccome però di ricordi non si vive, Izzy ha cercato di rimanere sull’economico, al punto che questo disco non esiste fisicamente ed è acquistabile solo tramite iTunes. Acquisto inutile tranne che per i collezionisti perché, se si eccettuano alcuni piacevoli assoli di chiara ispirazione blues, che ravvivano, seppur debolmente, brani come ‘Old Tune’ e ‘Job’, resta veramente poco di cui parlare in toni lusinghieri.

Voto recensore
5
Etichetta: iTunes

Anno: 2010

Tracklist: 1. Beat Up
2. Old Tune
3. Rollin Rollin
4. Gone
5. Difference
6. Waiting For My Ride
7. Job
8. Raven
9. Way It Goes
10. Texas

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login