Knut – Recensione: Untitled EP

Dopo essere stati “agganciati” dalla Hydrahead che ha deciso di ri-pubblicare ‘Bastardizer’, gli svizzeri Knut marchiano rilasciano il primo lotto di materiale inedito per l’etichetta di Boston. Quattro pezzi provenienti da due diverse sessioni di noise-core maturo e spesso intricato aritmicamente pur rifuggendo l’ipercinesi ultratecnica di un gruppo come i Dillinger Escape Plan. I territori sono piuttosto un incrocio degli spasmi saturi dei Kiss It Goodbye mescolati ad una certa evocazione nordica vicina ai Beach. ‘Aim at The Sun’ è summa di quanto detto: andamento noise-tribale raddrizzato da un basso-trattore quasi à la Unsane, voce disperata e lontana, percussività ossessiva. ‘The Will To Please’ è più aperta e meditativa, salvo serrarsi attorno ad una prestazione vocale a livello di soffocamento. Non ancora ai livelli degli Isis quanto a capacità di creare un immaginario, i Knut sono una realtà europea da non sottovalutare, che vanta inoltre un’esperienza ormai lunghissima. Ma possiamo tranquillamente cominciare da qui…

Voto recensore
7
Etichetta: Hydrahead / Goodfellas

Anno: 2001

Tracklist: Dissolve
Aim at The Sun
The Will To Please
You Deserve Me

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login