Illdisposed – Recensione: The Prestige

In attività dal 1993, gli Illdisposed sono una band danese decisamente navigata. Si presentano nel 2008 con l’ottavo album ufficiale della loro carriera, a due anni dal precedente lavoro, “Burn Me Wicked” sotto Roadrunner. Il quintetto propone un thrash / death aggressivo con influenze radicate in band come At The Gates, In Flames e Dark Tranquillity. Per quaranta minuti si viene travolti da una scarica di suoni compressi e veloci che trovano nel vocalist Bo Summer e nel drammer Thomas Jensen l’espressione migliore. “Let Go”, apertura vigorosa e prepotente, “Working Class Zero” dimostrazione che la band si esprime bene anche su ritmi sostenuti, “Love Is Tasted Bitter”, vigore delle sonorità iniziali che evidenzia le qualità canore di Sammer e “Ich Bin Verloren In Brelin” asso nella manica e ultima song, sono le cose migliori che si possono sentire in “The Prestige”. Nonostante la band suoni con tanta forza e preparazione, una formazione così “vissuta” dovrebbe esprimere qualcosa di più particolare e convincente, senza limitarsi stilisticamente, finendo col proporre sempre lo stesso pacchetto. Manca inevitabilmente qualcosa che dia freschezza e che possa ringiovanire un sound del quale, a nostro parere, si è abusato. Gli Illdisposed sono comunque una buona band che ci propone un disco interessante, senza sbavature e con professionalità. Amanti del genere, provateli! Non vi deluderanno!

Voto recensore
6
Etichetta: AFM Records / Audioglobe

Anno: 2008

Tracklist: 01. Let Go
02. The Tension
03. Weak Is Your God
04. Working Class Zero
05. A Song Of Myself
06. Like Cancer
07. Love Is Tasted Bitter
08. She Knows
09. A Child Is Missing
10. The Key To My Salvation
11. ...Your Devoted Slave
12. Ich Bin Verloren In Ber

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login