Dead Letter Circus – Recensione: The Catalyst Fire

Anche se “The Catalyst Fire” uscirà in Europa solo a fine mese, abbiamo finalmente l’opportunità di parlare dei Dead Letter Circus, a nostro parere una delle migliori realtà della nutrita scena rock australiana, già autori di un EP eponimo e del bellissimo “This Is The Warning”.

A differenza di altre due band a loro accumunabili come i Karnivool (gruppo a nostro avviso in fase calante, soprattutto alla luce del recente “Asymmetry”) e i The Butterfly Effect separatisi dal loro cantante Clint Boge, questi ragazzi di Brisbane sembrano mantenere un elevato standard qualitativo anche con questa nuova uscita che in Australia esce addirittura per “mamma” Warner Bros.

L’utilizzo del falsetto di Kim Benzie è ormai un marchio di fabbrica dei Dead Letter Circus (“The Cure”) unito all’influenza del giovane Phil Collins; “Alone Awake” e “Say Your Prayers” sono ritmicamente ricercate e questa originalità si ripercuote positivamente su linee vocali davvero ben concepite. Inoltre alcuni effetti utilizzati dal chitarrista Clint Vincent anche nei lavori precedenti non sono dissimili allo stile degli Amorphis epoca “Tuonela”, “Am Universum”.

Band assolutamente da approfondire in attesa che prima o poi possano passare anche in Italia a farci assaporare la loro succulenta pietanza a base di trascinante alternative rock.

 

Voto recensore
7,5
Etichetta: Warner Music Australia

Anno: 2013

Tracklist:

01. The Cure

02. Alone Awake

03. Burning Man

04. Lodestar

05. I Am

06. Say Your Prayers

07. The Veil

08. Insider

09. Lost Without Leaders

10. Stand Apart

11. Kachina


Sito Web: http://deadlettercircus.com

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login