Cornerstone – Recensione: Somewhere In America

A tre anni di distanza dal debut album “Head Over Heels”, i Cornerstone (da non confondere con la ben più famosa band capitanata da Doogie White) pubblicano “Somewhere In America” con il chiaro obiettivo di volersi affermare sul mercato discografico americano odierno.

Una sfida ambiziosa non c’è che dire.

Nell’arco delle dieci canzoni racchiuse in questo platter, questo team di musicisti austriaci propone  un soft rock tendente al pop talvolta venato di a.o.r., una miscela sonora dalle atmosfere elettrizzanti che non eccede mai in ambiti prettamente hard.

Il punto di forza di “Somewhere In America” è la meravigliosa voce di Patricia Hillinger, affascinante e capace di donare un flavour angelico alle composizioni.

“Breathing For You” e la ballad “Right Or Wrong” stupiscono  per la loro delicatezza sonora mentre “Like A Stranger” è la canzone più riuscita tra  quelle più guitar oriented dell’album caratterizzata da un assolo di chitarra veramente pregevole.

Se cercate del rock duro orientatevi altrove ma sappiate che questo album, lungi dall’essere speciale, offre melodie spesso godibili ed una lodevole performance vocale della singer.

Voto recensore
7
Etichetta: Atom Records

Anno: 2011

Tracklist:

01. Stay

02. Rise And Shine

03. Breathing For You

04. Right Or Wrong

05. Like A Stranger

06. Follow You, Follow Me

07. Being Unaware

08. Oblivious

09. High And Low

10. Strut


Sito Web: http://www.cornerstone.co.at/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login