voodoo highway – Recensione: Showdown

Ne hanno fatta di strada questi ragazzi ferraresi. Sono passati due anni dal loro disco d’esordio, “Broken Uncle’s Inn”, ed eccoli lanciati sulla strada del riconoscimento internazionale con la quinta marcia ingranata. Che le potenzialità fossero ottime era già emerso dal primo album, ma “Showdown” mette in luce ancora meglio il grande valore dei Voodoo Highway, una band coesa e capace di realizzare un disco di hard rock classico che suona estremamente moderno ed attuale.

Anche cercando col lanternino, è veramente difficile trovare un punto debole in questo lavoro, che si  presenta già alla grande, con la copertina che porta l’importantissima firma di Storm Thorgerson, scomparso di recente ed autore, giusto per citare un titolo “a caso”, della copertina di “The Dark Side Of The Moon”. La coesione della band è evidente nello spazio che tutti i musicisti hanno all’interno del disco, con assoli affidati volta per volta a chitarra o tastiere, a un lavoro sempre rilevante svolto dalla sezione ritmica e all’impiego dei cori, che sottolineano quando gli compete il lavoro della voce solista. Il tutto è messo bene in luce da una produzione impeccabile. È difficile trovare un brano meglio riuscito, ma convincono già dal primo ascolto, giusto per fare un paio di esempi, “Mountain High”, con la sua parte strumentale distorta, contorta e malata, ma perfettamente  coerente con il resto del brano, e “Waistin’ Miles”, più lenta rispetto all’andamento generale dell’album. Per quest’ultimo brano è stato anche realizzato un video, i cui colori tenui ricordano quelli di un film degli anni ‘70. All’album si accompagna anche il video di “This Is Rock’N’Roll Wankers!”, con un’ambientazione a metà fra esibizioni live e atmosphere da “Il Padrino”.

Eccellenti su disco, dal vivo i Voodoo Highway non si risparmiano, e anche se sembra non si prendano mai troppo sul serio e non si sa mai cosa potrà capitare durante un loro concerto (dal lancio di perizomi sul pubblico all’arrivo di ospiti improbabili sul palco), questo disco rivela invece la loro assoluta dedizione al genere, conferma la loro originalità e competenza tecnica e li proietta con slancio verso il futuro.

Voto recensore
8
Etichetta: Dust On The Track Records

Anno: 2013

Tracklist:

01. This Is Rock'N'Roll Wankers!
02. Fly To The Rising Sun
03. Midnight Hour
04. Could You Love Me
05. Wastin' Miles
06. Church Of Clay
07. Mountain High
08. Cold White Love
09. A Spark From The Sacred Fire
10. Prince Of Moonlight


Sito Web: http://www.facebook.com/WhoDoHighway

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login