Roth Brock Project – Recensione: Roth Brock Project

Nato in occasione delle registrazioni, nel 2009, dell’album “Promised Land” dei Giant, il progetto che unisce Terry Brock (frontman dei fondamentali Strangeways e protagonista di altre release di valore tra cui i Leroux) e John Roth (Winger, Starship, Giant) è una manna dal cielo per gli appassionati di quel rock melodico a stelle e strisce di cui proprio i Giant sono stati tra i protagonisti più coerenti e rilevanti anche in termini di qualità.

Un uso efficacissimo dei cori e il dinamismo tipico della band americana – di cui in sostanza Brock e Roth proseguono la strada dopo esserne stati protagonisti in “Promised Land” – consentono di colpire il bersaglio fin dall’urgenza dell’opener “Young Gun” e da “Young Again”, costruite sul riffing corposo ed efficace di Roth e su melodie facili da assimilare. Assolutamente sensazionale il crescendo di “If That’s What It Takes”, pezzo da urlo che meglio di altre evidenzia l’ottimo stato di forma in particolare di Terry Brock, emozionante pure nelle ballad “Distant Voices” e “Never Givin’ Up” che sono tra l’altro le uniche in cui compaiono tastiere e pianoforte, a testimonianza di una precisa scelta e direzione. Non mancano momenti più leggeri e venati di pop, vedi “I Don’t Know Why” e la solare “My City”. Bene pure la diretta e ariosa “We Are”, ennesima conferma della capacità di impatto di un sound che comunque raramente calca la mano sulla magniloquenza.

Una piccola grande sorpresa, gradimento assicurato per i fan, oltre che dei Giant, di band come Night Ranger e Survivor e più in generale dell’hard rock melodico di oltreoceano che ha fatto strage di cuori negli anni Ottanta. Fuori tempo massimo? La qualità c’è tutta, e se i pezzi rimangono impressi dopo un solo ascolto viene proprio da dire che un tempo massimo per questa musica non esiste!

roth-brock-project

Voto recensore
8
Etichetta: Frontiers Records

Anno: 2016

Tracklist: 01. Young Gun 02. What’s It To Ya 03. Young Again 04. If That’s What It Takes 05. I Don’t Know Why 06. Distant Voices 07. We Are 08. Fighter 09. My City 10. Never Givin’ Up 11. Reason To Believe

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login