Pet The Preacher – Recensione: The Cave & The Sunlight

“The Cave & The Sunlight” è la seconda prova sulla lunga distanza dei Pet The Preacher, three-piece di Copenhagen. Al di là dei natali nordici, la band offre uno stoner sporco e desertico dal taglio decisamente americano, con un occhio di riguardo tanto ai classici (con sporadiche spruzzate di vintage sabbathiano) quanto al groove più moderno e coinvolgente, chiamando in causa i Black Label Society.

Via libera dunque alla voce catarrosa e potente del bassista e cantante Torben Waever Pedersen, chitarre piene e distorte e a una sezione ritmica granitica. Il sound è grezzo e sporco quanto basta per risvegliare la matrice blues del platter, come dimostra subito “The Cave”, un episodio che agli anni’70 guarda eccome, con suoni riverberati e vaghi accenni psichedelici. La successiva “Let Your Dragon Fly” entra in un contesto ben più moderno, il piglio sudista è evidente e la i nostri cercano anche il refrain efficace, per concludere il pezzo con un coinvolgente solo di chitarra.

Non tutto brilla però , a volte i ritmi diluiti ed abrasivi finiscono per causare un po’ di noia generando delle punte di ripetitività. Dove questo non accade, ovvero nel bluesaccio d’annata di “Fire Baby” o in “The Pig & The Haunted” ( pezzo che senza rinunciare al sound spesso e cavernoso del gruppo, riesce ad avere un tiro coinvolgente), i nostri Pet The Teacher mostrano non solo competenza, ma anche la fantasia necessaria a rendere il tutto dinamico e orecchiabile.

“The Cave & The Sunlight” è comunque un lavoro più che discreto, non avvincente nella sua totalità, ma si lascerà apprezzare dagli estimatori del genere e lascia ben sperare per il futuro del combo.

Voto recensore
6,5
Etichetta: Napalm Records / Audioglobe

Anno: 2014

Tracklist:

01.  The Cave
02.  Let Your Dragon Fly
03.  Kamikaze Knight
04.  Remains
05.  Fire Baby
06.  Marching Earth Pt.1
07.  Marching Earth Pt.2
08.  The Pig & The Haunted
09.  What Now
10.  I´m Not Gonna
11.  The Web (Bonus Track - Digipack & Vinyl Editions)


Sito Web: https://www.facebook.com/petthepreacher

andrea.sacchi

view all posts

Poser di professione, è in realtà un darkettone che nel tempo libero ascolta black metal, doom e gothic, i generi che recensisce su Metallus. Non essendo molto trve, adora ballare la new wave e andare al mare. Ha un debole per la piadina crudo e squacquerone, è rimasto fermo ai 16-bit e preferisce di gran lunga il vinile al digitale.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login