Tarchon Fist – Recensione: Celebration

Un anniversario importante, come i dieci anni di carriera per una band, merita di essere ricordato in un modo speciale. Ecco da doove nasce “Celebration“: dall’intento di festeggiare la ricorrenza che riguarda i Tarchon Fist. Questo quindi non è un nuovo album nel vero senso del termine, dato che di brani nuovi ce n’è uno solo (appunto, la title track); la band bolognese ha deciso invece di ripubblicare su disco una selezione di brani estratti dai primi due lavori in studio, l’omonimo “Tarchon Fist” e Fighters, usciti rispettivamente nel 2006 e 2009 e da tempo ormai fuori catalogo. I dodici brani scelti sono stati quindi registrati nuovamente con la formazione attuale, e i brani indossano una veste nuova.

Tornano quindi in scena brani che sono da tempo cavalli di battaglia della band, come “It’s My World“, che fu il primissimo pezzo ad essere pubblicato dalla band bolognese, o “Metal Detector” e “We Are The Legion“, molto noti e presentati quasi sempre dal vivo, fin dai primi anni di attività. Allo stesso tempo, sul fronte opposto, non mancano brani che difficilmente fanno parte del repertorio live dei Tarchon Fist (da sempre la dimensione che più li caratterizza), come “Still In Vice” e “Ancient Sign Of The Pirates“. Questo album è quindi un’occasione per riscoprire le primissime uscite discografiche di una band particolarmente significativa della scena metal italiana, oltre che una band che, pur rimanendo fedele ai canoni dell’heavy metal, ha saputo mettersi in gioco volta per volta, realizzando pezzi sorprendenti e inusuali, come ad esempio “Blessing Rain”, e altri, non compresi in “Celebration”, da scoprire e riscoprire appena possibile.

tarchon fist

Voto recensore
7,5
Etichetta: Pure Steel Records

Anno: 2016

Tracklist: 01. Celebration

02. Victims Of The Nations

03. Eyes Of Wolf

04. The Game Is Over

05. Fighters

06. It’s My World

07. Thunderbolt

08. Metal Detector

09. We Are The Legion

10. Ancient Sign Of The Pirates

11. Still In Vice

12. Blessing Rain

13. The Game Is Over (reprise)
Sito Web: https://www.facebook.com/TARCHON-FIST-62330391412/?fref=ts

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login