Phil Rudd – Recensione: Head Job

Per il suo esordio in ambito solista, con quello che non si sa se resterà un episodio isolato o avrà un seguito, Phil Rudd, lo storico batterista degli AC/DC, ha scelto una formazione a tre, semplicissima e priva di elaborazioni. Ne consegue che anche i brani di “Head Job”, senza nessuna eccezione, hanno strutture semplici e soprattutto quelle ritmiche estremamente precise che caratterizzano il drumming di Rudd da sempre. È curioso notare anche come, secondo le dichiarazioni dello stesso Rudd, alcune idee che stanno alla base di questi brani sono vecchie anche di venticinque anni; in effetti non c’è tanto da stupirsi, dato che l’intero full length (undici brani di breve durata) poggia le sue fondamenta su un rock classico fatto da molti ritornelli, da testi semplici con tendenza alla ripetizione e da riff di chitarra grezzi. Rudd è aiutato nella realizzazione di questo progetto dal bassista e cantante Alan Badger e dal chitarrista Geoffrey Martin, che si adeguano bene allo stile dell’album e svolgono bene i loro doveri senza mai uscire dal seminato.

Le tracce migliori si concentrano nella parte centrale dell’album, in particolare con brani quali “Lost In America” e “The Other Side”, mentre l’attenzione si spegne un po’ nel finale. Preceduto dal singolo “Repo Man”, esempio tipico di quello che è lo stile complessivo dell’album, anche se forse non è tra i migliori del gruppo, “Head Job” è un album sincero ma un po’ ripetitivo. Ad essere completamente sinceri, l’album non attirerebbe tutta l’attenzione che probabilmente attirerà se non portasse la firma illustre che in effetti porta, specie considerando lo stato di salute molto delicato in cui versano gli AC/DC, in un momento in cui ogni piccola novità  riceve un’attenzione amplificata.

Voto recensore
6,5
Etichetta: Universal Music Australia

Anno: 2014

Tracklist:

01. Head Job

02. Sun Goes Down

03. Lonely Child

04. Lost In America

05. Crazy

06. Bad Move

07. No Right

08. The Other Side

09. 40 Days

10. Repo Man

11. When I Get My Hands On You

 


Sito Web: https://www.facebook.com/PhilRuddOfficial?fref=ts

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login