Nordjevel – Recensione: Fenriir

I Nordjevel, band attiva dal 2015, dopo due buoni album ci propongono, in attesa del prossimo disco che dovrebbe essere già in cantiere, un Ep di 5 canzoni, di cui 3 inediti, una cover dei “Possessed“ e la versione live di “Det Ror og Ror”.

Il primo pezzo, “Fenriir” è quello che ci porta maggiori novità rispetto al passato del gruppo norvegese, andando a esplorare lidi meno intransigenti ed è più vicino ad alcune contaminazioni folk non presenti nei precedenti album.

I Nordjevel devono infatti la loro fortuna al rimanere legati ad un black classico senza grandi contaminazioni distinguendosi perciò dalla maggior parte delle nuove proposte. In questo senso Gnawing The Bones” è un brano decisamente più standard per il gruppo.

Chiude il tris di novità “Rovdyr”, brano un po’ anonimo che dà l’idea di riempitivo.

Concludono il disco la cover dei Possesed, una versione incattivita di  “Fallen Angel” e la versione live di “Det Ror og Ror” che in realtà di live ha poco non essendoci nessun suono da parte del pubblico né nessuna interazione con esso.

L’intento di questo Ep è chiaramente di tenere i fan impegnati in attesa dell’album completo, sicuramente non un’opera essenziale ma che ha nei primi due brani due ottime canzoni.

Etichetta: Amor Fati

Anno: 2021

Tracklist: 01. Fenriir 02. Gnawing The Bones 03. Rovdyr 04. Fallen Angel (Possessed Cover) 05. Det Ror og Ror (Live At Brutal Assault 2019)
Sito Web: https://www.facebook.com/nordjevelofficial

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login