Metallus.it

Belphegor – Recensione: Lucifer Incestus

Il nuovo album degli austriaci Belphegor si può sintetizzare in un black/death metal lineare e scontato con testi porno/blasfemo/deliranti, condito da grugniti e vocine simulanti amplessi sparse qua e là. La produzione è ottima, ma il resto è da dimenticare. Se fossero usciti quindici anni fa avrebbero anche potuto destare un po’ di interesse, ma al giorno d’oggi proprio no. Certe cose riescono molto meglio agli Impaled Nazarene, che sono anche più simpatici.

Exit mobile version