Stormhammer – Recensione: Lord Of Darkness

Guidati dal vocalist Tommy Lion (ex Drifter) i tedeschi StormHammer ritornano con il terzo platter sfornando dodici canzoni di metal classico che purtroppo sono legate ad una condizione di mediocrità, nel senso che, seppur ben composti, i brani non riescono quasi mai a colpire con la dovuta efficacia. Pochi sono i momenti in cui le chitarre di Heigl e Ewnder riescono a creare la giusta atmosfera (complice anche una registrazione non certo perfetta). Inoltre Tommy Lion sembra non troppo a suo agio con questo approccio classico ed a tratti il sound degli Stormhammer manca di quella dose di melodia che riesca a fissare i singoli momenti. Purtroppo pezzi amorfi e noiosi nella riproposizione continua ed asfittica di riffoni quadrati come nel caso della title track, di ‘Shades Of Fear’, di ‘Cyber Mortis’ o ‘Gates Of Mistery’ rendono più che mai difficile da digerire questo platter. Se poi aggiungiamo che lenti come ‘Wise Old Man’ sono rovinati dall’approccio vocale di Tommy Lion non si salva molto… giusto alcuni inni come ‘Metal Heart’, ‘Storm Hammer’ e poco altro…

Voto recensore
5
Etichetta: Mausoleum / Audioglobe

Anno: 2004

Tracklist: 01.Living In The Dark
02.Ace In The Hole
03.Time Out Of Mind
04.Lord Of Darkness
05.Medusas`s Head
06.Cyber Mortis
07.Gates To Mystery
08.Wise Old Man
09.Metal Heart
10.Shades Of Fear
11.Stormhammer
12.Shadows Of Glory

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login