Karmakanic – Recensione: Dot

Desta sempre curiosità e interesse un’uscita dei Karmakanic, strana creatura con il suo prog rock romantico e fuori del tempo. Nata nel 2002 e capace di riemergere con album o EP ogni due/tre anni, porta l’inestimabile valore aggiunto di Göran Edman e riesce sempre ad affascinare: “Dot” non fa eccezione. I riferimenti sono quelli di sempre, e cioè le band di punta del periodo in cui il progressive rock prendeva forma ed era ancora in grado di stupire.

Alternando narrazione crepuscolare, improvvisi squarci di sole, un coro celestiale, un finale carico di speranza la suite “God The Universe And Everything Else No One Really Cares About Part. 1” è manifesto di prog all’antica, e da sola vale il prezzo d’acquisto anche grazie ad un’interpretazione davvero emozionante di Edman. Jonas Reingold produce e suona il basso ma soprattutto compone: i Karmakanic sono soprattutto una sua creatura ha rivelato che l’ispirazione alla base dell’album è arrivata dalla lettura di testi dello scienziato ed astronomo americano Carl Sagan, in particolare dall’osservazione su “quanto piccoli ed insignificanti siamo in questo grande Universo.” Un’osservazione che trova eco in una proposta musicale carica di nostalgia ma non priva di luce e di apertura. “Higher Ground” è un’altra storia impregnata di romanticismo e speranza, costruita sulla magia delle tastiere di Lalle Larsson e dai toni beatlesiani nella loro semplice malinconia. La splendida e più solare “Steer By the Stars”, con l’afflato epico ed il suggestivo uso delle armonie vocali, più di altre ricorda gli Spock’s Beard, mentre “Traveling Minds” è incentrata sulle trame sognanti disegnate dalla chitarra di Krister Jonsson.

“Dot” è un piccolo capolavoro che va scoperto e ascoltato e riascoltato: un album che sembra arrivare da un’epoca che non c’è più, ma lo fa in maniera genuina e credibile, conquistando prima il cuore e poi la mente.

karmakanic

Voto recensore
8,5
Etichetta: Inside Out Music

Anno: 2016

Tracklist: 01. Dot 02. God The Universe And Everything Else No One Really Cares About Part. 1 03. Higher Ground 04. Steer By The Stars 05. Traveling Minds 06. God The Universe And Everything Else No One Really Cares About Part. 2

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login