Skinless – Recensione: From Sacrifice To Survival

Ok, adesso immaginatevi uno dei vecchi brani di Skinless. Mettete il batterista di Origin a suonare, fate produrre il tutto da Neil Kernon, aggiungete nelle scritture alcune piccole parti di voci pulite ed inserti vagamente melodici. Non ovunque, sia ben chiaro. Le cose sono due: o rimarrete inorriditi o ne rimarrete stregati. I fatti sono questi e propendiamo per il secondo. Tuttavia, pur trattandosi di un disco death metal americano, qui si aggiungono alcune coordinate che non ne fanno un “altro ” disco, anzi, fortunatamente vengono apportate alcune modifiche a canoni degni del miglior de(ath)fender. Certo, ‘From Sacrifice To Survival’ è brutale e cattivo, ma lascia aperti alcuni spiragli sui quali lavorare in futuro: ‘A False Sense Of Security’ è emblematica, nella sua introduzione leggera e di passaggio quasi Opeth verso l’accensione della pesantezza che conduce alla title track, sviluppo in verticale del gruppo e probabile miglior pagina scritta sino ad oggi. Si fondono, in ‘From Sacrifice To Survival’, elementi disparati: dall’attitudine di Dying Fetus a quella di Burnt By The Sun in alcune intuizioni di chitarra davvero pregevoli. Addirittura le origini dell’Heavy Metal sono il sangue del riff introduttivo di ‘Battle Perpetual Will’, prima dell’immersione nella scuola della morte… Insomma, di carne al fuoco questa volta ne hanno messa davvero tanta. Gustosa. Sino al termine, in quella ‘Don’t Risk Infection’ che parte grindcore per poi rallentare, crescere, diventare un’ottima chiusura di un disco che ha grandi possibilità per candidarsi a punto di riferimento là dove la monotonia e l’inevitabile replica di sé stessi poteva continuare ad imperare.

Insomma, se pensate che Cannibal Corpse e Deicide siano l’espressione massima del Death Metal, statene alla larga: sarebbe come venirvi a raccontare che Babbo Natale non esiste.

In altro caso… beh, buon Natale.

Voto recensore
7
Etichetta: Relapse / Self

Anno: 2003

Tracklist: The Front Line Of Sanity
Escalate Discord
Deathwork
A False Sense Of Security
From Sacrifice To Survival
Battle Perpetual Will
Miscreant
Dead Conscience
Don't Risk Infection

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login