Endless – Recensione: The Truth, The Chaos, The Insanity

E’ una mezza delusione il ritorno sulle scene degli Endless, band brasiliana di Victor Vega, vocalist dei degli ormai defunti e, dal sottoscritto, compianti Aquaria, una delle più belle realtà del sottobosco carioca del recente passato. Dopo dieci anni di silenzio mi sarei aspettato sicuramente di più da questo “The Truth, The Chaos, The Insanity”, terzo lavoro sulla lunga distanza per i nostri. Gli Endless si muovono lungo le coordinate dei connazionali Angra, attraverso un power prog metal melodico, privo però di quel tocco etnico che ha reso famoso nel tempo l’ex gruppo di Andre Matos.

Non ci troviamo di fronte ad un album da buttare, ma gli Endless sono incapaci di trovare la quadratura del cerchio in ogni singola canzone, alternando linee melodiche interessante a passaggi strumentali slegati tra loro. L’opener “The Code Of Light” parte spedita su ritmiche powereggianti, frenata da un intermezzo rallentato poco incisivo, mentre la seguente “Will Of Destiny” ricorda nel refrain lo stile di band italiche come Secret Sphere e  Highlord, anch’essa ingarbugliata nella parte strumentale. Il leit motif di “The Truth, The Chaos, The Insanity” è sempre lo stesso, i nostri girano intorno alla hit che possa trascinare l’album, ma finiscono per accartocciarsi su sé stessi per mancanza di classe compositiva. Ho preferito di gran lunga le song più brevi, come la powereggiante “Under The Sun”, in grado di andare dritta al sodo senza troppi fronzoli e la semi-ballad “Puppets On A Stage”, arricchita dalle chitarre acustiche di scuola Angra. Inoltre, la parte più debole delle song risultano le tastiere, monotematiche, prive di arrangiamenti, con Marcio Brito che utilizza  un solo synth pseudo – moderno, dalla timbrica nemmeno troppo interessante.

The Truth, The Chaos, The Insanity” era un lavoro su cui nutrivo una certa dose di aspettative, ma, che si è rivelato quasi un fiasco. Al di là della copertina intrigante e di qualche ritornello azzeccato del pur bravo Vega, gli Endless si ripresentano dopo tanto tempo con un album incompleto e non del tutto riuscito, che ci fa rimpiangere i vecchi lavori degli Aquaria.

Endless-The-Truth-The-Chaos-The-Insanity

Voto recensore
5,5
Etichetta: PoweProg

Anno: 2016

Tracklist: 01. A New Sunrise (intro) 02. The Code Of Light 03. Will Of Destiny 04. The Truth, The Chaos, The Insanity 05. Black Veil Of Madness 06. Veins Of Blood 07. Save Me From Myself 08. Lady Of The Lake 09. Under The Sun 10. Puppets On A Stage 11. A World Without Fantasy 12. Celestial Dreams

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login