Ashent – Recensione: Embrace The Sun – The Lion Music Japan Benefit Project

I metallari sono tutti brutti, sporchi e cattivi, venerano Satana e non gli importa niente delle miserie altrui. Sì, certo, come no. Andatelo a dire agli artisti sotto contratto con la Lion Music, che hanno contribuito in massa, e gratuitamente, alla realizzazione di questo doppio CD, per un totale di 28 brani, i cui proventi vanno a favore della Croce Rossa giapponese per la ricostruzione post tsunami. Oltre quindi al valore simbolico, che è per forza il più importante, c’è anche un consistente valore artistico, perché quasi tutti i brani contenuti in “Embrace The Sun” sono stati scritti per l’occasione, e quasi in sordina, ospitano una serie di personaggi esterni all’etichetta, come Kip Winger (che suona il basso nel pezzo di Milan Polak) o Ron Thal, per non parlare di Jennifer Batten (che con Lion Music ha pubblicato il suo terzo album), la cui “Sakura Season”, nella sua semplicità, si colloca di diritto fra le perle di questo album. L’Italia è degnamente rappresentata da Marco Sfogli, dagli Astra, Ashent (con Titta Tani alla voce) e dai Mastercastle, mentre il brano conclusivo è un omaggio al Giappone da parte dei maggiori chitarristi dell’etichetta: impossibile individuare chi suona quale parte, meglio pensare a quanto sia significativo un pezzo del genere. L’assenza di voto non deriva quindi  dalla mancanza di valore dei brani, quanto dalla constatazione della difficoltà a giudicare un’opera che si dichiara di beneficenza.

Voto recensore
n.d.
Etichetta: Lion Music

Anno: 2011

Tracklist:

DISC 1:

01. Mattsson – Mother
02. Milan Polak – End Of Time
03. Anthriel – Circle Of Life
04. Airless – Second Chance
05. Dreyelands – Life Is Worth The Pain
06. Ashent - Disappearance
07. Mastercastle - Sakura
08. Locomotive Breath - Rise Up (Perspective of The Common Man)
09. Grönholm - Believe
10. Marco Sfogli - Stand Alone
11. Mindsplit - Guardian Angel
12. Missing Tide - Falling
13. Infinity Overture - Do You Care?
14. Jennifer Batten - Sakura Season

DISC 2:
01. Overdrive - New Beginning (Arata Na Staato)
02. Emir Hot - Fear of the Storm
03. Venturia - On the Brink
04. Mistheria - Kibou
05. Section A - Survive
06. Status Minor - Drama
07. Mastermind - Time Stands Still
08. Tomorrow's Eve - Black Barren Lands
09. Iron Mask - Sons of the Sun
10. Astra - Voice from Within
11. Benny Jansson- Savior
12. Early Cross - Cairn
13. Winterlong - Failed Connection
14. The Lions - Embrace the Sun

 


Sito Web: http://www.facebook.com/lionmusicjapanbenefit

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login