Metallus.it

Eldritch – Recensione: Cracksleep

La mia relazione personale con gli Eldritch ha radici lontane, nei primi anni ‘90, e si è evoluta durante tutta la loro lunga carriera all’insegna di un progressive metal intelligentemente tinto di sfumature thrash e alternative; a parte qualche fisiologico alto e basso é sempre stato un “rapporto” regolare grazie ad un livello sopra la media mantenuto dalla band toscana con solo qualche album leggermente inferiore (ma qui si entra nella casistica del gusto personale).

In tal senso “Cracksleep” non delude già dalla title track, intro atmosferica ma anche potente, vicina al periodo ‘97/‘98 che funge da trampolino per il ficcante riff di “Reset” ben sostenuto dal drumming di Raffahell Dridge; il pezzo reintroduce in maniera marcata le tastiere e segnala quanto annunciato in sede promozionale circa un’unione tra il vecchio stile e quello più recente.

Tiratissimo il riff di “Aberration Of Nature” in contrapposizione con “My Breath” che è lenta ma con una struttura non da tipica power ballad; decisamente piu varia “Voices Calling” (sia nella ritmica che nella linea vocale di Terence Holler) uno dei pezzi più riusciti dell’album così come il potenziale singolo “As The Night Crawls In”.

In generale davvero ottima la seconda porzione di disco rispetto alle prime tracce e ci sembra che l’operazione di unire passato e presente sia riuscita come da intenzioni (il ritorno alla melodia è ancor più marcato rispetto ai due ultimi lavori “Tasting The Tears” e “Underlying Issues”) anche se visto il lancio altisonante di “Cracksleep” (giunto invero in maniera abbastanza inaspettata) ci saremmo immaginati un flavor anni ‘90 un pizzico più marcato o meglio ancora qualche ritornello più memorizzabile (sulla scia di “Night Feelings”).

Solita questione di lana caprina comunque miei cari perché gli Eldritch confermano ancora una volta sapiente songwriting e gusto musicale superiore alla media e non vediamo l’ora di fare un po’ di sano headbanging (nonostante l’età) davanti a qualche palco nei prossimi mesi.

Exit mobile version