Internal Suffering – Recensione: Choronzonic Force Domination

Ecco qui il terzo disco dei colombiani Internal Suffering. Il sound della band è fortemente debitore alla scena brutal americana, con particolare predilezione per una gruppo come gli Immolation (ma anche Morbid Angel, Deicide e Cannibal Corpse ovviamente). Il lato più oscuro e malsano del movimento, che qui si incarna al massimo della potenzialità. Pur non evidenziando grandi stravolgimenti ‘Choronzonic Force Domination’ è infatti un lavoro di ottima fattura che farà la gioia degli appassionati delle sonorità descritte. Tutto rispecchia gli standard richiesti: una produzione corposa e compressa (Erik Rutan dietro alla consolle), una buona tecnica strumentale e quel tanto di intrigo ritmico e dissonanze da rendere il costrutto dei brani sufficientemente inestricabile da appassionare per più ascolti. Appare quindi più che giustificata la fama underground raggiunta dal gruppo in questi anni, anche grazie al continuo supporto di un’attività live particolarmente intensa. Ci permettiamo però di dichiararci annoiati dal solito vocione interrato del singer: almeno in questo campo specifico ci vorrebbe un pizzico in più di personalità per uscire dall’anonimato più totale. Per il resto siamo di fronte ad un ottimo prodotto di settore.

Voto recensore
7
Etichetta: Displeased / Masterpiece

Anno: 2004

Tracklist: 01. Choronzonic Force Domination 02. Summon The Gods Of Chaos 03. Across The Tenth Aethyr 04. Baphomet Invocation 05. Legion 06. Dagon's Rising 07. Dispersion & Darkness 08. Orbiting Chaosphere 09. Enter The Gate Of Death

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login