Tigertailz – Recensione: Bezerk2.0

E giustamente non potevano mancare proprio loro. In un periodo di rivalutazione del suono glam/street e di reunion continue sembra giusto che anche dei vecchi leoni come i Tigertailz tornino a far risuonare il loro ruggito nella giungla del rock più appariscente ed irriverente. Soprattutto perché i nostri sono stati una delle poche formazioni del movimento a riuscire ad evolvere il proprio sound in modo credibile, partendo dalla formula tipica dei vari Poison, Faster Pussycat, etc, per poi riuscire, con il bellissimo ‘Bezerk’, a definire uno stile moderno (per l’epoca) ed estremamente easy-listening (se pur non “molle”) che ha permesso loro di essere l’unica band inglese a poter competere alla pari con le strapotenze americane. Non solo nel titolo questo ritorno prosegue il discorso esattamente dove si era interrotto 16 anni fa. Ed infatti la miscela tra il suono aggressivo delle chitarre, con riff che si discostano spesso dallo sleaze-rock puro per addentrarsi nell’heavy e nell’hard, e la tradizione glam resiste alla grande al passare degli anni, soprattutto se ben disciolta in una base di modern-pop frizzante e fantasioso che metterebbe di buon umore anche dopo una giornata all’inferno. Il complimento più grande che si può fare ai Tigertailz è quello di avere creato un vero e proprio marchio di fabbrica ed, anche se il paragone può apparire azzardato, è stupefacente come in alcuni frangenti sembri di ascoltare un incrocio improbabile tra i Megadeth più melodici, i Sigue Sigue Sputnik e gli Hanoi Rokcs. Se non ci credete ascoltate ‘Dirty Needlez’ e ‘Make Me Bleed’. Ci sono ovviamente anche brani più in bolla come ‘One Beat Of Your Heart’ e ‘Do It Up’, nati con il solo scopo di far godere impudicamente i fan del rock e un vera perla come la power-ballad ‘I Believe’, bella perché inzuppata nel soul e molto british allo stesso tempo. Una vera dimostrazione di forza che mette dietro gran parte delle uscite recenti di genere.

Voto recensore
8
Etichetta: Demolition / Frontiers

Anno: 2006

Tracklist: 01. Bezerk
02. Do It Up
03. One Beat Of Your Heart
04. I Believe
05. Tvod
06. Falling Down
07. Make Me Bleed
08. Get Real
09. Annie's Gone
10. For Hate'z Sake
11. Sugar Fever
12. Dirty Needlez

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login