Dare – Recensione: Belief

Il campo del rock melodico non ha certo bisogno di presentazioni quando gioca la carta dei Dare, giunti con questo al quarto lavoro in studio. Ha i sapori del Galles, ‘Belief’, in maniera quasi indelebile. Sono poche le incursioni elettriche e “pomp” tradizionali per un disco che è a tutti gli effetti, il più intimo di Wharton e compagine. L’apertura affidata a ‘Silent Thunder’ trae in inganno, confine da valicare per entrare nel cuore del disco che è sostanzialmente impregnato di suoni celtici e di anima. In un genere come quello proposto dai Dare, dove sono le canzoni a contare oltre ogni altra componente, ‘Belief’ vince alla grande in quanto è piuttosto raro scrivere canzoni che catturino senza essere banali, che si dipanino come ‘We Were Friends’ e diventino monumentali, che possano essere suonate sia nella grandeur degli arrangiamenti così come con una semplice chitarra acustica senza perdere il loro pathos. Ad ogni modo non aspettatevi stravoglimenti nell’economia dei Dare, la logica prosecuzione di ‘Calm Before The Storm’ è tutta messa a fuoco nel suo successore, un disco dai colori autunnali e tinto di speranza, che potrebbe fungere da riferimento per il lato più melodico del rock. No, di metallo colante qui non c’è traccia, rivolgersi altrove, però è un piacere constatare come il primo autunno del nuovo millennio ci stia consegnando effettivamente dischi melodici che hanno un senso ancora oggi, alla faccia delle (troppe) produzioni raffazzonate che ci hanno invaso negli ultimi anni.

Voto recensore
7
Etichetta: Legend / Frontiers

Anno: 2001

Tracklist: Tracklist: Silent Thunder / Dreams On Fire / White Horses / Belief / Run Wild, Run Free / We Were Friends / Falling / Where Will You Run To? / Take Me Away / Promised Land / Phoenix

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login