Axel Rudi Pell – Recensione: Magic Moments (25th Anniversary Special Show)

Axel Rudi Pell ha davvero fatto le cose in grande per festeggiare il venticinquesimo anniversario della sua carriera solista. La Steamhammer ha pubblicato infatti il mega-concerto “Magic Moments (25th Anniversary Special Show)” in un formato speciale ossia con 3 digipack audio, 3 DVD ed un blueray.

La registrazione è quella del concerto davvero speciale tenutosi l’11 luglio 2014 al Bang Your Head. In quest’occasione Axel ha riunito tutti gli ex membri della band disponibili (per quanto riguarda i cantanti non han potuto cantare Doogie White –nella prima parte- e Charlie Huhn in quanto avevano già precedenti impegni, il primo con Michael Shenker ed il secondo con i suoi Foghat) più un nutrito gruppo di ospiti che han dato vita ad un evento che quasi sicuramente l’artista tedesco non ripeterà in futuro.

L’eccezionalità dell’esibizione ha fatto si che i vari musicisti impegnati si siano anche trovati prima per effettuare delle vere e proprie prove a testimoninanza del fatto che il tutto doveva essere quanto mai professionale e ben fatto per il lavoro che ora commentiamo.

Magic Moments” però avrebbe anche potuto intitolarsi “30th anniversary…” in quanto ad aprire le danze sono gli Steeler ossia la band pre-esperienza solista di Axel. Peter Burtz, Tom Eder , Roland Hag e Jan Yildiral hanno risposto all’appello del loro compagno e le prime quattro song dello show sono classici come “Call Her Princess”, “Night After Night”, “Rockin´ The City” e “Undercover Animal”.

Siamo quindi ai primi anni della storia dei Pell e ritroviamo per tre pezzi alla batteria Jorg Michael che accompagna Rob Rock in “Nasty Reputation” e Jeff Scott Soto in “Warrior” e “Fool Fool”.

Tocca quindi alla formazione attuale, guidata dal formidabile singer Johnny Gioeli (nel gruppo dal 1998) e con Bobby Rondinelli alla batteria (entrato nella line-up nel 2013) ricordare un folto numero di song davvero ottime realizzate dalla band, dal cadenzato “Strong As A Rock” all’epica “Into The Storm”, dal favoloso medley “The Masquerade Ball / Casbah” all’emoziante inno “Hey Hey My My”.

La terza parte dello show risulta forse quella più interessante perché lo stage diventa una continua passerella di illustri ospiti. Si comincia con la “Drum Battle” fra Vinnie Appice e Bobby Rondinelli per continuare con una serie di cover che rivelano la ben nota predilezione di Axel. Si parte proprio con i Deep Purple di “Black Night”e con l’ospite Ronnie Atkins per passare poi a “Sympathy” degli Uriah Heep con il loro ex singer John Lawton che rimane sul palco anche per la cover degli ZZ Top “Tush”.

Da qui in poi gli ospiti aumentano esponenzialmente… prima con l’altra cover dei Purple “Mistreated” in cui troviamo il tastierista Tony Carey (ex Rainbow) e i tre singer Doogie White (ritornato nel frattempo disponibile), Tony Carey e Johnny Gioeli; è poi il turno di “Since You Been Gone” con alla voce Graham Bonnet, Michael Voss ed Doogie White ed ancora il classicissimo dei Rainbow “Long Live Rock´N´Roll” eseguito dalle ugole di Doogie White, Graham Bonnet e Tony Carey. La chiusura dello show è legata al classico più noto dei Purple, “Smoke On The Water” che vede esibirsi sul palco praticamente tutti gli ospiti.

Magic Moments” è quindi una release unica nel suo genere che non può mancare ai fan di Axel Rudi Pell e che senz’altro può ingolosire chi intende conoscere quest’artista e le sue fonti d’ipirazione.

Etichetta: Steamhammer Records

Anno: 2015

Tracklist:

01. Call Her Princess - Steeler
02. Night After Night - Steeler
03. Rockin´ The City - Steeler
04. Undercover Animal - Steeler
05. Nasty Reputation - Rob Rock, Joerg Michael
06. Warrior - Jeff Scott Soto, Joerg Michael
07. Fool Fool - Jeff Scott Soto, Joerg Michael
(Current Axel Rudi Pell Band)
08. Burning Chains
09. Strong As A Rock
10. Long Way To Go
11. Hey Hey My My
12. Mystica
13. Into The Storm
14. Too Late / Eternal Prisoner / Too Late
15. The Masquerade Ball / Casbah
16. Rock The Nation
17. Drum Battle - Vinnie Appice, Bobby Rondinelli
18. Black Night - Ronnie Atkins
19. Sympathy - John Lawton
20. Tush - John Lawton
21. Mistreated - Doogie White, Tony Carey, Johnny Gioeli
22. Since You Been Gone - Graham Bonnet, Michael Voss, Doogie White
23. Long Live Rock´N´Roll - Doogie White, Graham Bonnet, Tony Carey
24. Smoke On The Water - All Guests


Sito Web: http://www.axel-rudi-pell.de/

leonardo.cammi

view all posts

Bibliotecario appassionato a tutto il metal (e molto altro) con particolare attenzione per l’epic, il classic, il power, il folk, l’hard rock, l’AOR il black sinfonico e tutto il christian metal. Formato come storico medievalista adora la saggistica storica, i classici e la letteratura fantasy. In Metallus dal 2001.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login