Black Light Discipline – Recensione: Empire

I Black Light Discipline sono finlandesi, ma tranquilli, non suonano dark metal, bensì un industrial chiassoso e accattivante, plastificato al punto di giusto. Non fosse per una voce impostata su di uno stile ruvido, il primo termine di paragone papabile sarebbe senza dubbio Rammstein, tanto i brani poggiano su chitarre grasse e pompate all’inverosimile. Simili a quanto prodotto dal gruppo tedesco sono anche i refrain ariosi e vagamente epici, supportati il più delle volte da una base elettronica laccata e “boombastica” (passateci questo termine tanto brutto), di sicuro interesse per chi ha voglia di ascoltare pezzi robusti ma che non sfigurerebbero in un club alternativo.
Accanto alla matrice metal, l’ensemble nordeuropeo possiede appunto un’anima elettronica di stampo EBM, utilizzata per creare parti introduttive ma diluita in dose piuttosto cospicua anche all’interno dei brani. Forse, più che di EBM a tutto tondo si dovrebbe parlare di techno, tanto le basi sono intriganti e piacione. Che altro aggiungere? “Empire” non rivoluzionerà senz’altro la scena electro-goth ma si rivela un disco gradevole e realizzato con tutta la cura del caso.

Voto recensore
6
Etichetta: Danse Macabre / Audioglobe

Anno: 2011

Tracklist:

01.For All You Heavy-Hearted
02.Tides
03.On The Stars
04.Out Of This Place
05.Words Have A Meaning
06.Same Story, Different People
07.Hey Boy I Know
08.Confession Equals Salvation
09.The Song By Heart
10.No Perfect Plan
11.So Much Better


Sito Web: www.bld.fi

andrea.sacchi

view all posts

Poser di professione, è in realtà un darkettone che nel tempo libero ascolta black metal, doom e gothic, i generi che recensisce su Metallus. Non essendo molto trve, adora ballare la new wave e andare al mare. Ha un debole per la piadina crudo e squacquerone, è rimasto fermo ai 16-bit e preferisce di gran lunga il vinile al digitale.

1 Comment Unisciti alla conversazione →


  1. *S*

    Si son rifatti di brutto con il nuovo album!
    Da apprezzabili sono passati una delle mie top band!

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi