Jeff Blue – Recensione: One Step Closer – Dagli Xero alla vetta – La storia dei Linkin Park

A molti il nome di Jeff Blue non dirà proprio nulla, ma è proprio grazie a lui, alla sua tenacia, passione e perseveranza se il sogno di un gruppo di ragazzi di Agoura Hills è diventato realtà, facendoli diventare una delle band più grandi ed influenti della scena musicale del ventunesimo secolo: i Linkin Park. Il libro è stato scritto dal punto di vista del noto dirigente che li ha scoperti e rivela come lo stage universitario di Brad Delson sia stato solo l’inizio di questo incontro fortuito tra i due che ha intrecciato e segnato i loro destini per sempre. Jeff Blue lavora come editore musicale alla Zomba Records e prende sotto la sua ala come stagista il giovane Delson. Ben presto tra i due nasce non solo un rapporto lavorativo ma anche una profonda amicizia tanto che il giovane gli fa ascoltare il demo della sua band, gli Xero e Blue ne rimane profondamente colpito, soprattutto dalla bravura del rapper (Mike Shinoda) e dalla sua intesa con Brad. Da questo momento l’unico obiettivo di Blue è quello di aiutare la giovane formazione, sia a migliorare, sia a trovare una propria identità personale, riconoscibile che permetta loro di distinguersi nella vastità della inflazionata scena nu-metal.

Dopo uno showcase disastroso davanti a svariati dirigenti e praticamente il rifiuto da parte di qualsiasi casa discografica viene presa la drastica decisione di allontanare il frontman del gruppo Mark Wakefield e viene assoldato Chester Bennington, promettente cantante proveniente dall’Arizona reclutato telefonicamente durante il pre party del suo compleanno. I ragazzi iniziano a lavorare insieme e a scrivere del materiale nuovo e cambiano anche il nome da Xero a Hybrid Theory. La svolta la si ha quando Blue inizia a lavorare per la Warner e tra mille difficoltà riesce a far firmare la band per loro, ma da questo momento iniziano anche gli scontri e attriti tra Blue e Shinoda a causa dei dirigenti dell’etichetta che spingono ed insistono per una sua sostituzione con il rapper Mad Lion, ma fortunatamente viene scongiurata  grazie alla testardaggine di Blue che fermamente si impunta e lotta per lui. A causa di una omonimia con una band inglese che si chiama Hybrid sono costretti nuovamente a cambiare monicker e diventano i Linkin Park, ma possono usare “Hybrid Theory” come titolo del loro album a cui iniziano a lavorare duramente.

Da qui inizia l’ascesa inesorabile verso il successo, i loro singoli vengono trasmessi dalle radio, su tutte KROQ ha un ruolo importantissimo a diffondere la loro musica, i tour diventano sempre più prestigiosi e l’album in pochissimo tempo diventa disco di platino portandoli nell’olimpo dei grandi. Purtroppo con il successo cambiano anche gli equilibri attorno a loro e Blue viene scaricato dal gruppo a favore di una maggiore autonomia gestionale da parte loro, ma con Chester continuerà ad avere contatti e gli starà vicino anche durante la morte di suo padre. Ovviamente Blue non può esimersi dal raccontare in modo molto delicato e sentito della scomparsa di Bennington e di quanto ne sia stato dispiaciuto e in merito scriverà anche un articolo commemorativo su Billboard. “One Step Closer” è una lettura stimolante ed estremamente dettagliata sulla storia della band vista in un’ottica diversa, da chi ha contribuito a creare un sogno e a realizzarlo con dedizione e perseveranza, uno spaccato imprescindibile per ogni amante della band e per questo altamente consigliato.

Etichetta: Il Castello/Chinaski Edizioni

Anno: 2023


eva.cociani

view all posts

Amo la musica a 360 gradi, non mi piace avere etichette addosso, le trovo limitanti e antiquate, prediligo lo street, il glam e anche il goth, ma non disdegno nulla basta che provochi emozioni. Ossessionata dalle serie tv, dalla fotografia, dai viaggi e dai live show mi identifico con il motto: “Live the life to the fullest”.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi