Skalmold – Recensione: Með Vættum

Gli Skalmold hanno positivamente stupito la scena viking e folk metal con i primi due album (”Baldur” e “Börn Loka”) e hanno poi colpito definitivamente con il live “Skálmöld og Sinfóníuhljómsveit Íslands”, realizzato con un’orchestra che ha rivisitato i brani dei nostri… rendendo la band islandese una delle realtà più interessanti attualmente in attività.

“Með Vættum”, terza opera, è quindi l’album della maturazione, il classico momento della verità. I sei islandesi riescono a superare in scioltezza quest’ostacolo donando alla scena viking/folk otto tracce di grande spessore e fascino.

Emblema del nuovo lavoro dei nostri è “Með Jötnum”, quasi dieci minuti di viking epico e maestoso, in cui i cori e le melodie si fondono alla perfezione con un wall of sound potentissimo creato dalle chitarre di Baldur Ragnarsson, Björgvin Sigurðsson e Þráinn Árni Baldvinsson e dalla linea ritmica formata da Jón Geir Jóhannsson e Snæbjörn Ragnarsson.

Un ruolo fondamentale lo riveste poi Gunnar Ben che arrichisce con tastiere e oboe gran parte dei pezzi.

Altro punto di forza del combo è l’utilizzo di diversi stili di canto in quanto quasi tutta la band si esibisce al microfono, da Gunnar Ben (voce pulita) al growl profondo di Björgvin Sigurðsson per poi passare al growl più acuto di Baldur Ragnarsson. Questa ricchezza espressiva, unita ad un uno sapiente (che denota maturità compositiva) dei cori esplode in modo stupendo in brani come l’ottimo “Að Vetri.”

Nell’album non mancano poi brani più dozzinali e diretti come l’opener “Að Vori” (power metal oriented), “Með Fuglum” (in cui ascoltiamo anche l’oboe di Ben) e la conclusiva “Með Griðungum”, caratterizzata da ritmiche incalzanti e potenti; non manca a metà song un coro in cui si intrecciano le varie voci ed un’ariosa parte melodica in cui la voce di Gunnar convince ed avvince trasmettendo emozione e trasporto; il finale del pezzo è dominato da cori maestosi.

Agiungiamo che nell’edizione limitata sono presenti due bonus tracks, ossia le versione live delle già note “Sleipnir” e “Valhöll.”

“Með Vættum” è quindi un ritorno che conferma la crescita della band e non deluderà gli amanti del genere.

Voto recensore
7,5
Etichetta: Napalm Records

Anno: 2014

Tracklist:

01. Að Vori
02. Með Fuglum
03. Að Sumri
04. Með Drekum
05. Að Hausti
06. Með Jötnum
07. Að Vetri
08. Með Griðungum
09. Sleipnir Live (Bonus Track)
10. Valhöll Live (Bonus Track)


Sito Web: http://ww.skalmold.is/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi