Architects – Recensione: Lost Forever // Lost Together

Sesto album per gli Architects, band di Brighton dedita ad un Metalcore decisamente canonico, primo uscito sotto l’egida di Epitaph Records, particolarmente sotto tono rispetto al precedente Daybreaker (la recensione).

I nostri hanno spostato il tiro verso lidi Hardcore, mettendo da parte la componente Heavy Metal del loro sound, nonostante il grande impegno profuso e la maestria messa in campo, il risultato risulta essere fin troppo scontato e prevedibile. Se da una parte è giustificabile infatti auspicare un cambiamento, è pur lecito trovare nel solco della continuità un posto sicuro nel quale rifugiarsi, certo è che la verità come sempre sta nel mezzo.

Se dal punto di vista realizzativo “Lost Forever // Lost Together” appare impeccabile, quanto a contenuti siamo lontani anni luce dalle precedenti release, sebbene la formula sia consolidata e segni un deciso ritorno verso le origini, le undici tracce che costituiscono la tracklist non fanno di certo saltare sulla sedia. La forma canzone è quella abusata da migliaia di altri acts: voce ruvida che alterna parti melodiche ad altre più aspre, il tutto condito dai soliti breakdown da manuale ed un ottimo riffing, nulla di più.

Tra gli episodi più riusciti occorre ricordare l’opener “Gravedigger”, la successiva “Naysayer” e “C.A.N.C.E.R.”, tra le tracce più violente dell’intera produzione che richiama alla mente il sound dei Bring Me The Horizon, citati tra l’altro in più di qualche occasione. A non convincere è soprattutto l’impiego di medesime soluzioni che rendono ogni brano simile tanto al precedente quanto al successivo, facendo sì che il tutto sia piatto e dotato di scarsa tensione emotiva.

Considerato in senso assoluto, senza far riferimento alla miriade di altre uscite simili, quest’album risulta sicuramente piacevole, purtroppo non è possibile prescindere da quanto pubblicato da altri acts, per cui “Lost Forever // Lost Together” rimarrà sicuramente un ascolto dilettevole, ma non di spessore.

Voto recensore
5.5
Etichetta: Epitaph Records

Anno: 2014

Tracklist:

01. Gravedigger
02. Naysayer
03. Broken Cross
04. The Devil Is Near
05. Dead Man Talking
06. Red Hypergiant
07. C.A.N.C.E.R
08. Colony Collapse
09. Castles In The Air
10. Youth Is Wasted On The Young
11. The Distant Blue


Sito Web: http://www.architectsofficial.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi