The Queers: Live Report e foto della data di Mezzago (MB)

Questa serata del Bloom sembra voler anticipare quello che sarà il Punk Rock Raduno, che si terrà dal 14 al 17 Luglio, in quel di Bergamo. Le premesse sono le stesse: tanto punk, pochi accordi.

HAKAN

Ad aprire la serata ci sono gli Hakan, band garage punk che coglie l’occasione di promuovere e far conoscere le canzoni della loro ultima fatica, “Hakan Manifesto”, uscita quest’anno. La band non è al completo, infatti manca il bassista. Nonostante tutto, quello che si ritrova ad essere un duo, si fa strada e adempie al suo ruolo di scaldare gli spettatori.

MANGES

Sulla band successiva, c’è poco da dire: i Manges sono già da decenni un faro per la scena italiana e hanno suonato una scaletta contente vari pezzi della loro discografia, più qualche inedito del loro prossimo disco, “Book Of Hate for Good People”, ancora in lavorazione e che uscirà in autunno.

QUEERS

Alla fine, ecco i protagonisti, i Queers.

L’unico membro originale della formazione è il frontman, Joe Queer, ma i musicisti che si è portato appresso spaccano tutti. I musicisti incarnano lo spirito punk anche suonando l’intero concerto senza scaletta davanti (loro hanno memoria, io un po’ meno e spero di aver riportato tutte le canzoni suonate nella scaletta sottostante a quest’articolo) e non prendono fiato nemmeno un secondo. Passa meno di un’ora e la band ha già finito di suonare tutto il repertorio proposto di quasi trenta canzoni, quasi tutte loro, fatte eccezioni per tre cover di Ramones e Screeching Weasel.

Dedicandosi unicamente al cantato, Joe fa un figurone e dona ancora più qualità alla sua performance, cimentandosi in un tuffo nel passato, in vengono ripescati dal cilindro pezzi storici come “Tamara is a Punk”, “Punk Rock Girls” e  “Monster Zero” tra i tanti.

I Queers hanno proposto anche un pezzo intitolato “Fanculo a Tutti”, molto probabilmente dedicato a noi fan italiani e che quelli come me che seguono anche la discografia più recente attendevamo impazientemente in questa serata.

Si vede chiaramente che i Queers  sono affezionati al nostro Paese: infatti questa di Mezzago è già la quarta data nello Stivale. Siamo contenti che il nostro entusiasmo per la loro musica sia stato recepito e di non essere stati esclusi da questo tour, il cui scopo era celebrare i 40 anni di carriera della band.

Grazie ragazzi, alla prossima!

Setlist Hakan:

1 – Hakan Beibi

2 – Dental

3 – Discomfort

4 – Edonè

5 – They Don’t Like It

6 – Just One Kiss

7 – Number One

8 – Anaphylactic

9 – Hypochondriac

10 – Manifesto

11 – Ruined Day

12 – God

13 – Mentally

14 – Pita

15 – Atlantico

16 – Underground

17 – Gamble

18 – Tempura

Setlist Manges:

1 – Next to Zero

2 – Panic at the Ice Rink

3 – Endless Detention

4 – My Bad

5 – Guinea Pig

6 – I Tried To Die Young

7 – Barrage of Hate

8 – Last of the Savages

9 – Vengeance is Mine

10 – North Korea

11 – Bad Juju

12 – I Don’t Wanna Live In Hell

13 – Wonder Weel

14 – I’m a Monkey

15 – My Rifle

16 – Lone Commando

17 – Vietnam Addio

18 – Hit The Punchball

19 – Secret Agent in East Berlin

20 – Another Day

21 – Motion Picture Rest Home

22 – Summer’s Gone

23 – Gimmie Gimmie S.T.

24 – Tootsie Rolls

25 – I’m Not a Sissy

Setlist Queers:

1 – Rollerdog

2 – Feeling Groovy

3 – Like a Parasite

4 – I Met Her at the Rat

5 – Debra Jean

6 – I Can’t Stop Farting

7 – Night of the Living Queers

8 – I Want Cunt

9 – Monster Zero

10 – No Tit

11 – Brush Your Teeth

12 – You’re Tripping

13 – I Hate Everything

14 – Granola Head

15 – Ursula Finally Has Tits

16 – Danny Vapid

17 – I Hate Your Fucking Guts

18 – I Can’t Stand You

19 – Teenage Bonehead

20 – Love Love Love

21 – Cindy’s on Methadone

22 – The KKK Took Away My Baby Away

23 – Fuck The World

24 – Fanculo a Tutti

25 – This Place Sucks

26 – Noodlebrain

27 – See Ya Later Fuckface

28 – Punk Rock Girls

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi