Powerwolf: il nuovo album “Wake Up The Wicked” a luglio, i dettagli

I POWERWOLF pubblicheranno un nuovo album in studio, “Wake Up The Wicked”, il 26 luglio 2024 tramite Napalm Records.

Wake Up The Wicked” – l’attesissimo seguito del grande successo “Call Of The Wild” (2021) – arriverà giusto in tempo per il primo tour nordamericano completo della pluripremiata band, a partire dall’agosto 2024. , seguito dal loro più grande tour europeo da headliner fino ad oggi, il “Wolfsnächte 2024”.

Wake Up The Wicked” è stato prodotto ancora una volta da Joost Van Den Broek ai Sandlane Recording Facilities e segna un nuovo punto di riferimento e un indiscusso momento culminante della carriera della band. Il nuovo album è duro, sorprendente e pieno di varietà. Pur rimanendo fedeli al loro suono consolidato e amato, i POWERWOLF fanno un ulteriore passo avanti e mostrano un aspetto diverso delle loro abili capacità musicali e tecniche. Ciò è evidente, ad esempio, nell’eccezionale singolo “1589“, basato su una storia vera del XVI secolo.

20 anni dopo la loro formazione nel 2004, i POWERWOLF stanno espandendo il loro repertorio con la massima qualità e aggiungendo molti futuri successi da eseguire dal vivo alla loro straordinaria discografia. “Wake Up The Wicked” è un’altra affermazione che consolida lo status della band come forza trainante nel mondo dell’heavy metal.

Di seguito la tracklist e l’artwork di copertina dell’album:

  1. Bless ‘Em With The Blade
  2. Sinners Of The Seven Seas
  3. Kyrie Klitorem
  4. Heretic Hunters
  5. 1589
  6. Viva Vulgata
  7. Wake Up The Wicked
  8. Joan Of Arc
  9. Thunderpriest
  10. We Don’t Wanna Be No Saints
  11. Vargamor

eva.cociani

view all posts

Amo la musica a 360 gradi, non mi piace avere etichette addosso, le trovo limitanti e antiquate, prediligo lo street, il glam e anche il goth, ma non disdegno nulla basta che provochi emozioni. Ossessionata dalle serie tv, dalla fotografia, dai viaggi e dai live show mi identifico con il motto: “Live the life to the fullest”.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi